Virgilio Sport

Pioli rilancia Ibrahimovic: "Titolare contro la Fiorentina, dopo la sosta andremo più forte"

Pioli prima di Fiorentina-Milan conferma la presenza di Ibrahimovic da titolare: "Domani è difficile, dopo la sosta andremo più forte"

20-03-2021 14:36

Pioli rilancia Ibrahimovic: "Titolare contro la Fiorentina, dopo la sosta andremo più forte" Fonte: Getty Images

Dimenticare la delusione dell’eliminazione dall’Europa League contro il Manchester United e rituffarsi sul campionato, dove il sogno Scudetto ora dista ben nove punti. Il Milan riparte da Firenze e contro i viola serve solo una vittoria.

Stefano Pioli, alla vigilia della gara contro la Fiorentina, annuncia il rientro di Zlatan Ibrahimovic dal 1′.

“Zlatan ha sfruttato il minutaggio di giovedì, domani partirà dal primo minuto. Non sappiamo quanto potrà reggere ma la sua presenza è importante. Bennacer sta meglio, è la prima settimana in cui ha lavorato a ritmi alti, non penso che domani giocherà dall’inizio ma potrà essere utile”.

Lo stesso Ibrahimovic dopo la sconfitta contro il Manchester United ha chiesto al Milan di puntare allo Scudetto, parole quelle dello svedese che sono piaciute a Pioli.

“Le parole di Zlatan mi sono piaciute tantissimo. Non poteva dire altro. Noi dobbiamo puntare il massimo, mancano 11 giornate, siamo lì in piena lotta e dobbiamo provare a vincerle tutte, giocando al massimo ogni gara. Probabilmente domani sarà la gara più complicata, sia per la bravura degli avversari sia perché veniamo da un periodo dispendioso ma non ci interessa. Dopo la sosta sono sicuro che andremo forte”.

Pioli insomma non si nasconde con l’obiettivo di essere più di un terzo incomodo nella presunta lotta tra Inter e Juventus.

“Appendere la classifica nello spogliatoio? Chi ha detto che forse non l’ho fatto…”

A frenare la corsa del Milan sono stati anche, se non soprattutto, gli infortuni in serie subiti da molti giocatori nelle ultime settimane.

“Sono stati troppi, ci sono delle giustificazioni, in alcuni casi qualcosa ci è sfuggito e non dovrà ricapitare. Anche lo storico di un giocatore è importante, ci stiamo lavorando perché non siamo soddisfatti di questi numeri. Dobbiamo lavorare meglio e sperare che la situazione possa migliorare. Abbiamo recuperato Zlatan e Bennacer, mi auguro che la sosta ci dia qualche giocatore in più”.

Pioli infine torna sull’eliminazione dall’Europa League, dove nel doppio confronto il Milan se l’è giocata alla pari col Manchester United.

“E’ stato un dispiacere forte ma siamo usciti da questa eliminazione ancora più consapevoli delle nostre qualità e che a certi livelli i particolari fanno la differenza. Nelle aree di rigori siamo stati un po’ meno qualitativi di quanto potevamo essere”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...