,,
Virgilio Sport SPORT

Pistocchi si schiera tra Maradona e Pelè: che polemica

Il tweet del giornalista sull’eterno dualismo tra fuoriclasse scatena i follower 

Maradona o Pelè? Chi è stato il più grande? Da decenni la domanda appassiona gli amanti del calcio, divisi in fazioni che da quando esistono i social network amano battagliare anche sul web. 

Lode a Diego

E, periodicamente, il dibattito torna d’attualità. Stavolta a rilanciarlo è Maurizio Pistocchi, con un video pubblicato su Twitter che rievoca tutte le magie di Diego Armando durante la Coppa del Mondo di Messico ’86, vinta appunto dalla sua Argentina. 

“Maradona 1986. Quando il Dio del Calcio è apparso al Mondo in tutta la sua grandezza”, scrive Pistocchi, “maradoniano” da sempre. Il tweet, naturalmente, ha scatenato centinaia di reazioni, mandando in visibilio soprattutto i tifosi del Napoli. 

Tuttavia l’amore per Maradona trascende le rivalità sportive e sono tanti anche i supporter di altre squadre a schierarsi tra coloro che ritengono l’argentino superiore a Pelé. 

Tifosi impazziti

“lI migliore di sempre. Senza se e senza ma. In ogni caso pare che a Dio piacciano gli Argentini”, scrive Plantegeneto alludendo a Leo Messi, altro giocatore per cui Pistocchi impazzisce. 

“Il bello è che solo in questo filmato avrà eluso una decina di tentati omicidi!”, aggiunte Witko, ricordando le maniere forti che i difensori utilizzavano per provare a fermare Diego. “Notare che lo pestavano e lui non cadeva mai. Altro sport, altri eroi”, gli fa eco Anderson. “Solo un Dio avrebbe potuto vincere un mondiale praticamente da solo”, commenta Maury. 

Ma anche i sostenitori di Pelé si fanno sentire: “Maradona immenso, ma oggi ho visto il film su Pelé e mi sono commosso 5 o 6 volte… Ho sempre pensato che non abbia senso scegliere il più grande di tutti ma giocare e vincere da protagonista un mondiale a 17 anni… Wow”, scrive Christian. 

Immediata la replica di Pistocchi: “Pelè è stato un attaccante straordinario: ma giocava con Garrincha Didì Vavá e Zagallo (1958) e con Jairzinho Gerson Tostao e Rivellino (1970). Fenomeni”.  

Lo juventino Michele, invece, torna sulle solite accuse al Maradona fuori dal campo: “l gol di mano volontario che decise un mondiale è una macchia troppo indelebile per non tenerne conto. Peraltro assolutamente in linea con l’uomo. Spiace”. E Diliddo replica: “L’invidia riesce a non farti godere ciò che di superlativo la vita offre. Calciopoli, condanne a go go, Champions regalate, scudetti incartati col fiocchetto e riesci a deprezzare Maradios”. 

Liguori, bianconero anch’egli, insiste: “l dio del calcio è brasiliano, ha vinto 3 mondiali e non segnava gol di mano…”. Ma Gioros chiude il discorso: “Imparagonabile D10S! Non umano”.  

 

 

 

SPORTEVAI | 14-04-2020 10:57

Pistocchi si schiera tra Maradona e Pelè: che polemica Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...