Virgilio Sport

Qatar 2022, scocca l'ora dell'Argentina: l'annuncio a sorpresa di Messi

Domani alle 11.00 Leo Messi farà sul suo esordio a Qatar 2022, quando l'Argentina affronterà l'Arabia Saudita. Sarà l'ultima occasione per la Pulga di vincere un Mondiale e avvicinarsi a Maradona.

Pubblicato:

Il Mondiale in Qatar entra finalmente nel vivo. Domani alle 11.00 ora italiana farà il proprio esordio il giocatore più atteso di tutta la manifestazione: Leo Messi.

La sua Argentina giocherà la prima partita del Gruppo C contro l’Arabia Saudita. Sfida sulla carta senza storia, ma sulla quale pende il dubbio della presenza della Pulga, numero 10 e capitano dell’Albiceleste, all’ultima opportunità di diventare finalmente una leggenda del popolo argentino proprio come il vero “hombre del pueblo” Diego Armando Maradona.

Messi cala subito la bomba: “Sarà il mio ultimo Mondiale”

Lionel Messi ha partecipato alla conferenza stampa della vigilia assieme al Commissario Tecnico Lionel Scaloni. Nel corso dell’intervista, Messi ha rassicurato tutti sulle proprie condizioni di salute, oltre ad annunciare che questo in Qatar sarà il suo ultimo Mondiale della carriera:

“Non ho alcun problema fisico, mi sento bene fisicamente e arrivo a questo Mondiale in un gran momento, anche dal punto di vista personale. Qualcuno ha detto che mi ero allenato a parte perché avevo preso un colpo, ma non era nulla di preoccupante. La differenza con le altre volte è che questa volta non ci arriviamo dopo aver giocato moltissime partite con i club. Sarà il mio ultimo Mondiale, e quindi l’ultima opportunità di realizzare il mio grande sogno”.

Messi e quell’ultima possibilità di raggiungere Maradona

Per il popolo argentino Maradona rimane inarrivabile, un DIOS sceso sulla terra per portare l’Albiceleste sul tetto del mondo. La grande differenza tra Messi e Maradona è proprio questa: Diego era un “hombre del pueblo”, uno come tanti, venuto dal niente per conquistare il mondo.

La Pulga è ritenuto certamente uno dei migliori, se non il migliore, anche in Argentina, ma la sua figura a livello iconico e visuale non si avvicina ancora a quella di Maradona, nonostante tutte le vittorie e la Copa America conquistata in estate (dopo le tre finali perse, oltre alla finale del Mondiale 2014 persa contro una Germania assurda).

Proprio per questo, in questo Mondiale, Messi sarà l’uomo più importante, quello più giudicato, più contestato, più ammirato, amato e odiato. Sarà il Mondiale di Lionel Messi, in positivo o in negativo.

Scaloni non ha dubbi: “Almeno otto squadre posso vincere in Qatar”

Assieme a Messi ha preso parte alla conferenza stampa anche il CT Lionel Scaloni, di certo non il protagonista del pomeriggio visto la presenza della Pulga.

Il Commissario Tecnico è stato interpellato sulla possibilità della sua Argentina di vincere la Coppa del Mondo, domanda alla quale Scaloni ha risposto seccamente:

“La squadra è determinata, non ci saranno né cambi di schema né di giocatori rispetto agli ultimi giorni. I favoriti? Ci sono almeno otto squadre che possono vincere questi Mondiali. I dettagli faranno la differenza, noi faremo di tutto per vincerli”.

Una considerazione che ha portato a galla anche Pep Guardiola è relativa alla condizione fisica dei giocatori, sottoposti a uno stress fisico estremo fin dai tempi del lockdown per il Covid-19 nella primavera del 2020:

“I calciatori hanno avuto un ottobre molto intenso, con tante partite. Diversi sono arrivati con qualche problema e questa settimana abbiamo dovuto gestire il loro minutaggio in modo che tutti potessero arrivare nelle migliori condizioni. Giocavano ogni tre giorni, mentre pensavano ai Mondiali. Questo ha influito molto sulla preparazione”.

Qatar 2022, scocca l'ora dell'Argentina: l'annuncio a sorpresa di Messi Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...