Virgilio Sport

Battocletti nella storia dell’atletica italiana: a Londra cancella il record italiano dei 5000 metri dopo 27 anni

Una prova per entrare nella storia: Nadia Battocletti chiude all’ottavo posto alla Diamond League di Londra ma firma il nuovo record italiano nei 5000 metri con 14’41”30 cancellando il primato della Brunet che resisteva dal 1996

Ultimo aggiornamento 24-07-2023 00:04

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Una prestazione per entrare nella storia, anche se vale soltanto un ottavo posto. Nadia Battocletti ha infatti ottenuto il primato italiano nei 5000 metri alla Diamond League di Losanna dove ha firmato il cronometro sul tempo di 14’41’30.

Battocletti nella storia: cancellato il record della Brunet

Una prova superba quella della mezzofondista trentina, Nadia Battocletti, già campionessa europea under 23 nei 5000 metri piani, a Londra nella decima tappa della Diamond League ha fornito una prova davvero eccezionale fermando il cronometro sul tempo di 14’41”30 che vale uno storico primato italiano. Lo strappa ad una grande atleta del mezzofondo italiano, Roberta Brunet, che nel 1996 a Colonia (pochi giorni dopo lo storico bronzo di Atlanta), aveva firmato il suo primato personale.

Pass Mondiale: ora la Battocletti può segnare

Per la 23enne atleta italiana si tratta di un tempo storico ma soprattutto di un passo importante per sognare qualcosa di più: il record conquistato a Londra dopo una gara che tecnicamente l’ha vista essere quasi perfetta, vale anche la qualificazione ai Mondiali di Budapest con accesso diretto e sin da adesso vale anche come qualificazione all’Olimpiade di Parigi nel 2024. Le sue potenzialità già si erano viste all’opera in occasione dei Giochi di Tokyo quando chiuse la finale al settimo posto, ed ora ai Mondiali potrebbe diventare un outsider insidiosa per tutte.

La gioia di Nadia: “A un mese dal Mondiale è un gran risultato”

A fine gara è evidente la gioia di Nadia Battocletti ma è evidente anche la sua ambizione: il primato infatti gli consente di guardare con grande ottimismo anche ai prossimi Mondiali a cui punta di arrivare in questo incredibile stato di forma.

All’inizio si è creata un po’ di confusione con i valori colori delle lucine delle lepri. Mi sono trovata in testa a tirare il secondo gruppo ed eravamo anche un po’ controvento. Ma è andata benissimo così. A un mese dai Mondiali è un grande risultato: l’obiettivo era migliorare lo stagionale e se possibile fare il minimo olimpico. Ci sono riuscita e ora vorrei continuare su questa strada, crescere di giorno in giorno come persona e come atleta.

Noah Lyles show: a Londra vince i 200 in 19”47

Quello della Battocletti è stato un grande exploit per i colori azzurri, ma il grande risultato di giornata arriva per lo sprinter statunitense Noah Lyles che ha vinto i 200 metri con il crono di 19”47, il decimo migliore di tutti i tempi. Una gara straordinaria quella della velocità visto che al secondo posto si è piazzato l’atleta del Botswana, Letsile Tebogo, che ha chiuso a 19”50 facendo registrare il record africano. Terzo Zharnel Hughes, che con 19.73, ha rischiato di soffiare il record europeo sulla distanza a Pietro Mennea.

Battocletti nella storia dell’atletica italiana: a Londra cancella il record italiano dei 5000 metri dopo 27 anni Fonte: Ansa

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...