Virgilio Sport

Rivoluzione Var, ufficiale l'introduzione in Champions

Il Comitato Esecutivo Uefa anticipa i tempi: tecnologia a disposizione degli arbitri già dagli ottavi di questa edizione.

Pubblicato:

Rivoluzione Var, ufficiale l'introduzione in Champions Fonte: 123RF

A pochi giorni dalla fine della fase a gironi, la Champions League vive una giornata storica nella giornata di lunedì 3 dicembre 2018.

Il Comitato esecutivo dell’Uefa riunito a Dublino ha infatti deliberato l’adozione del Var già a partire dagli ottavi di finale dell’edizione in corso, che si concluderà il 1° giugno 2019 con la finale in programma al “Wanda Metropolitano” di Madrid. E non solo, perché la rivoluzionaria novità che ha cambiato l’arbitraggio, e pure il modo di rapportarsi allo stesso da parte di direttori di gara, assistenti e dirigenti delle società, sarà utilizzata anche nella fase finale del campionato europeo Under 21, in programma per la prima volta nella storia in Italia tra l’8 e il 30 giugno 2019.

All’indomani del sorteggio dei gironi di qualificazione a Euro 2020, ecco allora la notizia tanto attesa da milioni di tifosi, ma anche da parecchi addetti ai lavori. La Var del resto aveva già conquistato anche gli ultimi scettici dopo i primi, sofferti passi compiuti nella stagione 2017-2018, quando l’aiuto tecnologico agli arbitri fu adottato dai massimi campionati di Italia, Germania e Portogallo e in via sperimentale nell’FA Cup inglese.

A furor di popolo ecco poi lo “sbarco” della Video Assistant Referee al Mondiale di Russia e poi, dall’attuale stagione calcistica, anche nei campionati di Francia e Spagna. Ultima “roccaforte” a cadere la stessa Inghilterra, dove solo poche settimane fa è stato anticipato che dalla stagione 2019-2020 la Var sarà adottata nel campionato di Premier League, il più seguito del mondo e pure il più ricco, eppure esposto a figuracce planetarie come quella avvenuta in occasione di Crystal Palace-Arsenal, quando i Gunners segnarono un gol convalidato nonostante un chiaro tocco di mano di Lacazette in versione assistman.

E un altro clamoroso errore avvenuto proprio in Champions, ironia della sorte ancora con una squadra inglese protagonista, potrebbe aver fatto cambiare idea al presidente Uefa Aleksander Ceferin, che nei mesi scorsi aveva preso tempo sul Var parlando di possibile introduzione dalla fase a gironi della prossima stagione. La simulazione di Raheem Sterling in Manchester City-Shakhtar Donetsk, non ravvisata dall’esperto arbitro Kassai che ha concesso il rigore nonostante l’attaccante inglese non fosse stato toccato da alcun avversario, deve aver convinto Ceferin, insieme al parere di Andrea Agnelli, presidente della Juventus e dell’Eca, che si spese a favore dell’introduzione del Var al termine dell’infuocato quarto di finale della scorsa Champions, che vide i bianconeri eliminati dal Real Madrid poi campione a causa di un rigore dubbio concesso allo scadere.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...