Virgilio Sport

Roland Garros, Sinner batte anche la maleducazione del pubblico francese: il “caso raccattapalle” è clamoroso

Sinner batte Richard Gasquet nel secondo turno del torneo e supera anche un pubblico che lascia molto a desiderare e si lamenta anche Swiatek. L’azzurro gestisce alla perfezione il “caso raccattapalle”

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Poteva essere una partita molto più insidiosa di quanto il ranking dei due giocatori lasciasse pensare alla vigilia. Jannik Sinner ha però dimostrato di essere perfettamente in grado sia di gestire il suo avversario in campo che di tenere sotto controllo quello che succede sugli spalti. Contro Gasquet, l’altoatesino gioca una gara attenta e sempre in controllo e fa lo stesso anche per tenere a bada il pubblico.

Sinner si ingrazia il pubblico

E a fine partita l’atteggiamento di Jannik è molto chiaro visto che le prime parole sono proprio all’indirizzo del pubblico francese: “L’atmosfera è stata fantastica, so che il pubblico faceva il tifo per Richard ma è stato un pubblico molto onesto, quindi vi ringrazio. Lui ha dato tanto a questo sport, è bellissimo averlo ancora qui tra noi a giocare, è capace ancora di grande tennis e gli auguro solo il meglio”.

Una condizione di forma che migliora per Sinner che però non è ancora al top ma sta provando match dopo match e allenamento dopo allenamento a tornare al meglio: “Dopo il primo match mi sono allenato per questo, come ho già detto è un torneo speciale e spero di poter mostrare del buon tennis. E’ bellissimo avere qui Darren e Simone con me, sono due coach che mi aiutano e che io cerco di aiutare loro avendo il giusto atteggiamento”.

Tutte le emozioni del match tra Sinner e Gasquet

Il “caso raccattapalle”

Pubblico molto rumoroso anche durante i punti quello che ha vissuto la partita tra Sinner e Gasquet sullo Chatrier. Il tifo per l’idolo di casa è più che giustificato, decisamente meno il continuo rumoreggiare tra la prima e la seconda di servizio e anche nel corso dei punti. Il caso scoppia nel corso del secondo set, i due tennisti danno vita ad uno scambio molto equilibrato. Jannik colpisce un bel diritto che termina all’incrocio delle righe, il pubblico rumoreggia e un raccattapalle forse disattento corre lungo il campo convinto che il punto sia chiuso. Lo fa proprio nel momento in cui Jannik sta per colpire un diritto vincente che per poco non centra il ragazzino.

L’arbitro di sedia è costretto a scendere per spiegare la situazione ai due tennisti ed è costretto a far rigiocare il punto. Jannik avrebbe di che protestare, ma in un ambiente già caldo gestisce la situazione nel migliore dei modi. Torna a giocare e a conquistare il punto.

Le lamentele di Iga Swiatek

Già in mattinata sono arrivate le prime lamentele da parte di Goffin con il tennista belga che ha accusato il pubblico di averlo fatto oggetto di insulti e sputi nel corso del match poi vinto contro il francese Mpetshi Perricard. Subito prima del match di Sinner, è stata la polacca Swiatek a rivolgersi al pubblico francese dopo la bellissima partita vinta contro la giapponese Osaka. La numero 1 al mondo è stata molto diretta: “Mi rendo conto che senza il pubblico noi non saremmo qui e ho grande rispetto ma vorrei che capiste che è difficile rimanere concentrati quando urlate durante un punto. Per noi è una cosa grave. Abbiamo tanto in palio, anche soldi. Spero che queste mia parole non facciano sì che il pubblico francese mi prenda di mira”.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...