Virgilio Sport

Roma-Atalanta, moviola: Aureliano si perde il rigore poi show con Mourinho

La prova dell'arbitro all'Olimpico analizzata ai raggi X da Luca Marelli, il fischietto bolognese ha espulso lo Special One e ne ha ammoniti sette

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

“Quante partite ha Mourinho? Dove ha giocato a calcio? Dimmi… Nessuno diventa un grande così”. Sono rimaste celebri le parole dell’arbitro Aureliano durante la chiacchierata con il calciatore del Lecce Antonino Gallo nel tunnel dello Stadio Via del Mare in occasione di Lecce-Roma. Il fischietto bolognese, 43 anni, è tornato ieri a dirigere Mou e i giallorossi in occasione della gara con l’Atalanta ma stavolta le cose sono andate diversamente. Ecco come se l’è cavata ieri all’Olimpico.

I precedenti di Aureliano con le due squadre

Polemiche e complimenti tra Aureliano e la Roma. Il fischietto di Bologna, nei soli due precedenti, conta la gara contro il Venezia che scatenò polemiche tra i giallorossi per un rigore assegnato ai veneti. Poi, invece, dopo la gara contro il Lecce (1-1) da parte di Mourinho erano arrivati i complimenti per come aveva diretto al gara. Sono invece 6 gli incroci tra Aureliano e l’Atalanta. L’ultimo di questi è stato in occasione del pareggio 1-1 contro l’Udinese, nella corrente stagione. Il bilancio è abbastanza positivo per i nerazzurri: 3 vittorie, un pareggio, 2 sconfitte.

Aureliano ha ammonito 7 giocatori e ha espulso Mourinho

Coadiuvato dagli assistenti Costanzo e Palermo, con Doveri IV uomo, Di Paolo al Var e Longo all’Avar, l’arbitro ha ammonito 7 giocatori di cui 6 atalantini e uno della squadra di Mourinho, a sua volta poi espulso: 29′ Scalvini (A), 37′ Ruggeri (A), 43′ Ederson (A), 55′ Koopmeiners (A), 63′ Kristensen (R), 74′ Zappacosta (A), 90′ Holm (A)

Roma-Atalanta, i casi dubbi

Questi i principali episodi da moviola. Al 36’ Karsdorp viene colpito da Ruggeri, in ritardo sul tentativo di tap-in dell’olandese: Aureliano non fischia nulla, ma il check del VAR è puntuale e arriva la concessione del penalty dopo l’on field review.

Nel recupero del primo tempo proteste in casa Roma: Dybala si invola e Kolasinac lo stende al limite dell’area, per l’arbitro non c’è nulla nonostante la spinta evidente che avrebbe dovuto portare al calcio di punizione con giallo per il calciatore bosniaco. Nell’occasione ammonito Mourinho per proteste. Al 58’ giusto non assegnare il gol a Scamacca, che spinge nettamente il suo avversario per colpire di testa. Al 95’ Espulso Mourinho: Hien trattiene Lukaku senza essere sanzionato, proteste feroci del tecnico che Aureliano non gradisce e punisce con il secondo giallo.

La sentenza di Marelli su Aureliano

Dagli studi di DAZN è Luca Marelli a fare chiarezza sugli episodi di Roma-Atalanta, a cominciare dal rigore concesso ai giallorossi: “Corretta la decisione di richiamare al Var l’arbitro, a cui era sfuggito il fallo di Ruggeri su Karsdorp. Corretta anche l’ammonizione per l’esterno nerazzurro, per impudenza”.

Poi aggiunge: “Nel finale del primo tempo c’è stato un fallo di Kolasinac su Dybala non fischiato. Sarebbe stata ammonizione e punizione. Espulsione di Mourinho? Sarà in panchina nel derby in Coppa Italia, che ha un registro disciplinare diverso dal campionato”. In sostanza prova non convincente di Aureliano in Roma-Atalanta.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...