,,
Virgilio Sport SPORT

Roma-CSKA Sofia, Mourinho felice a metà: "Poca intensità e spinta"

Il tecnico della Roma ha commentato la sesta vittoria consecutiva in altrettante gare sulla panchina dei giallorossi: "Il gioco non mi è piaciuto".

16-09-2021 23:36

Sei gare, solamente vittorie. La testa della Serie A, la testa del girone di Conference League, una marea di goal fatti e una festa continua. In attesa di prove più dure, la Roma si conferma come la squadra italiana di gran più lunga più in forma di questo fine estate.

Contro il CSKA Sofia, in rimonta, è infatti arrivato il sesto successo nelle prime sei partite ufficiali dell’era Mourinho. Contro la Lazio, a fine mese, la prima sfida d’elite per la Roma, ma intanto il popolo giallorosso si gode il momento cercando di tenere, con grande difficoltà, i piedi a terra.

Mourinho, dopo il 5-1 contro il CSKA Sofia, è pompiere a metà, consapevole dell’entusiasmo, ma anche delle difficoltà che possono arrivare davanti alle disattenzioni, anche minime. Proprio per questo la rete subita in apertura contro il team bulgaro, dev’essere un monito per il futuro.

Per salire di livello, la Roma deve rimanere concentrata al massimo. Anche dopo sei vittorie consecutive: “Non abbiamo giocato bene, ma sì siamo tutti coinvolti perchè abbiamo un gruppo fortissimo. Si sta creando veramente una squadra. Dobbiamo essere più squadra quando arriva la sconfitta, ma non mi è piaciuto il nostro gioco”.

Mourinho approfondisce così il discorso gioco: “Non mi è piaciuta la qualità, abbiamo avuto un centrocampo con poca intensità. I due terzini non hanno spinto tanto. Abbiamo perso tanti duelli difensivi. Non abbiamo meritato di vincere 5 a 1. Per loro è un risultato troppo pesante. Vincere sì, siamo più squadra ma non mi è piaciuto tutto”.

Capitan Lorenzo Pellegrini è il leader assoluto di questo avvio: “Lui è un giocatore di super qualità, con un grande potenziale, ma dovete chiedere a lui se l’ho fatto crescere io. Mi ha detto che nei prossimi giorni firmerà il contratto e questo darà più forza al rapporto con i tifosi. È il capitano, rinnoverà e questo sarà molto importante”.

Ci sarà tempo per puntare realmente ai trofei, Mourinho è chiarissimo: “Ho già detto in maniera obiettiva, ed è la realtà, che la differenza fra le top squadre sono le diverse opzioni che loro hanno e che noi non abbiamo. I ragazzini devono crescere e ci vuole tempo per trasformarli da bambini a giocatori competitivi”.

OMNISPORT

Roma-CSKA Sofia, Mourinho felice a metà: "Poca intensità e spinta" Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...