Virgilio Sport

Roma-Empoli 2-0, le pagelle: Dybala disegna calcio, Abraham spezza l'incantesimo

La Roma archivia in 6' la pratica Empoli e affianca l'Inter al secondo posto in classifica. Dybala disegna calcio, Ibanez e Abraham non perdonano

04-02-2023 20:14

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Content Specialist

Giornalista pubblicista, redattore e autore, collabora da quasi 15 anni con il giornale dalla sua città, è content creator per diversi siti di divulgazione. Per Virgilio Sport segue i protagonisti del pallone ed è capace di trasformare in video tutto ciò che tocca

Dopo la brutta prova contro la Cremonese, costata l’eliminazione anticipata dalla Coppa Italia, la Roma torna a correre in campionato. Empoli superato 2-0 in 6′ grazie alle incornate di Ibanez e Abraham. I toscani ci mettono corsa e volontà, ma l’inerzia del match non cambia e, in attesa del derby di Milano, i giallorossi affiancano l’Inter al secondo posto in classifica. Roma promossa. Nell’Empoli brillano Vicario e Baldanzi, pagano dazio Luperto e De Winter.

Roma-Empoli, gli highlights del match

Parte forte la Roma, che indirizza e chiude il match in appena 6′. Uno-due giallorosso su cui c’è ancora una volta la firma indelebile di Paulo Dybala, vero trascinatore dell’undici di José Mourinho, che pennella in area due palle al bacio dal corner su cui gli specialisti Ibanez, prima, e Abraham, poi, non perdonano, schiacciando la sfera alle spalle di Vicario. L’Empoli non resta a guardare e ci prova con due grandi occasioni. Sulla prima, Rui Patricio chiude la porta a Caputo, sulla seconda, Ebuehi non riesce a indirizzare in rete la punizione sul palo lontano di Marin.

Nella ripresa, le squadre si allungano, ma le occasioni latitano. Vicario si supera sul triplo tentativo ravvicinato di Dybala, Matic e Abraham ed evita il terzo gol giallorosso al 47′. L’Empoli prova a colpire in contropiede, ma la retroguardia della Roma è attenta e protegge senza rischiare praticamente nulla il 2-0 che vale i tre punti.

Roma-Empoli, le pagelle dei giallorossi

  • Rui Patricio 6,5: Impegnato pochissimo, risponde presente e porta a casa l’ennesimo clean-sheet di stagione
  • Mancini 7: Lascia nello spogliatoio il nervosismo dimostrato in Coppa Italia e sfodera un prestazione da leader difensivo assoluto
  • Smalling 6,5: Attento e preciso nelle chiusure. Se l’Empoli non sfonda è anche merito suo.
  • Ibanez 7: Spezza l’equilibrio sfruttando il corner pennellato di Dybala quando non sono ancora trascorsi 3′. Dopo le imprecisioni di coppa, si rialza alla grandissima
  • Zalewski 5,5: Soffre la freschezza dalla sua parte di un Parisi in buona serata e un po’ va in affanno (95′ Llorente sv)
  • Cristante 6: Solita prestazione di qualità e concretezza, che dà una mano alla retroguardia e supporta la trequarti. Imprescindibile
  • Matic 7: Baluardo imprescindibile di questa Roma, giostra e si mette al servizio dei compagni con intelligenza tattica superiore e concretezza
  • El Shaarawy 6: Meno vivace delle ultime uscite, ma dà il suo contributo (83′ Celik sv)
  • Pellegrini 6: Prestazione senza lampi o giocare da ricordare negli annali. Forse è un po’ stanco, ma la sua presenza non è mai banale (95′ Belotti sv)
  • Dybala 7: Due assist perfetti e ottimi sprazzi intervallati da qualche pausa. Non sta benissimo, ma resta perno fondamentale capace di decidere le gare da solo (69′ Bove 6: Entra e dà una mano mettendoci grinta e grande voglia. Si prende un giallo ingenuo dopo pochi minuti, ma gioca senza paura)
  • Abraham 7: Incornata perfetta per tornare al gol all’Olimpico e spezzare un incubo che durava da ben 275 giorni. Sta carburando alla grande e nel momento più importante della stagione

Rivivi tutte le emozioni del successo giallorosso

Roma-Empoli, le pagelle dei toscani

  • Vicario 7: Altra prestazione super dell’estremo difensore ex Venezia e Cagliari. Il triplo salvataggio a inizio ripresa lo conferma come fuoriclasse assoluto nel ruolo
  • Ebuehi 5,5: Si fa vedere con costanza in avanti, ma non riesce a pungere. Sfortunato nel rimpallo con Rui Patricio che avrebbe potuto riaprire i giochi a un passo dall’intervallo
  • De Winter 5: Si perde Abraham sul raddoppio della Roma, poi, si rimette in carreggiata, ma la gara è ormai decisa
  • Luperto 5: Colpevole sull’incornata di Ibanez, condanna i suoi a una gara in salita
  • Parisi 6,5: Non molla mai, regalando giocate e spinta costante ai suoi
  • Akpa Akpro 6,5: Per lui è come un derby e lo vive mettendoci muscoli e grande grinta con buona personalità (73′ Henderson sv)
  • Marin 5,5: Prova a dare geometrie, ma ci riesce di rado, non solo per demeriti suoi, sia chiaro
  • Bandinelli 5,5: Si vede poco e si lascia spesso sopraffare dal predominio del centrocampo giallorosso. Spento (82′ Pjaca sv)
  • Baldanzi 6,5: Strappi e giocate che confermato la crescita importante e costante. Un diamante sempre più lucente nel centrocampo empolese e nel panorama calcistico italiano
  • Caputo 5,5: Si vede solo in occasione di un tiro di prima su cui Rui Patricio risponde presente. Si muove tanto, ma la retroguardia giallorossa lo argina bene (62′ Piccoli 5,5: Entra e prova subito a far sentire la propria presenza, il suo ingresso, però, non aggiunge nulla al peso offensivo dell’Empoli)
  • Satriano 5: Gara anonima e senza giocate degne di nota per l’ex Inter (62′ Cambiaghi 5,5: Ci prova con una girata da zero metri che finisce alle stelle, ma non dà la scossa cercata da Paolo Zanetti)

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...