Virgilio Sport

Roma fuori dall'Europa League, De Rossi svela il 'piano Dybala' naufragato: "Partita eroica, fa male"

La Roma sfiora l'impresa in Germania contro il Bayer Leverkusen ma alla fine i tedeschi pareggiano e volano in finale. De Rossi: "I ragazzi sono stati incredibili".

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Niente remuntada. La Roma segna, raddoppia, s’illude, poi crolla e finisce per acciuffata ed eliminata dal Bayer Leverkusen. Avanti di due reti grazie alla doppietta su rigore di Paredes, nel finale la squadra di De Rossi è condannata dallo sfortunato autogol di Mancini e dalla rete del 2-2 di Stanisic. Sfuma il sogno della finalissima tutta italiana con l’Atalanta: l’analisi nel post partita di Daniele De Rossi.

Bayer Leverkusen-Roma 2-2: orgoglio e delusione, parla De Rossi

Abbiamo fatto una partita eroica”. Esordisce così a Sky Daniele De Rossi. Molto bene la prima parte del primo tempo, anche se abbiamo tirato un po’ poco. Ma i ragazzi hanno giocato una partita incredibile – ha commentato l’allenatore della Eoma -. Contro la Juve hanno spinto fino all’ultimo secondo e stasera hanno rifatto un’altra partita di sforzo fisico e mentale”. Poi non nasconde l’amarezza per il risultato finale e il doppio vantaggio sprecato. “Quando riapri una gara, sfiori il miracolo sapendo che qui non ci ha mai vinto nessuno e poi ti trovi a cambiare tutto per un gol davvero sfortunato, fa male”.

Ora lo scontro diretto con l’Atalanta per la Champions in campionato

“Si riparte da questo spirito qua per affrontare le ultime tre fatiche” continua De Rossi, che analizza il non facile momento della Roma dovuto a una coperta corta. “L’orgoglio ti porta fino a un certo punto. Abbiamo perso un altro giocatore (Spinazzola, ndr) e tanti sono stanchi. Dobbiamo essere pronti, con l’Atalanta avremo due umori diversi, però le partite si giocano sul campo”.

Il punto sulle condizioni di Dybala e l’infortunio di Spinazzola

“Quell’interscambio tra Spinazzola e Angelino era la parte principale della nostra preparazione alla gara” rivela il tecnico giallorosso, che ha gettato nella mischia Zalewski, prima di dirottarlo su un’altra corsia a causa dei problemi che stava avendo con Frimpong. “Ci sta di soffrire contro uno che va a 200 all’ora: gli ho cambiato fascia per non esporlo a un secondo cartellino”. Quindi il punto sulle condizioni di Dybala: “Ha dato grande disponibilità. È lì col ghiaccio anche se non ha giocato. Ieri dopo 10 minuti di allenamento ha avvertito di nuovo fastidio. Abbiamo scongiurato ogni grave infortunio. L’abbiamo portando pensando di andare sull’1-0 così da buttarlo dentro per gli ultimi 10-15 minuti sfruttando una delle sue magie. Poi la partita è andata diversamente, quindi avrei aspettato i supplementari per farlo giocare”. Ma nel finale il Bayer Leverkusen ha rovinato i piani con l’autogol di Mancini e il 2-2 finale di Stanisic.

La doppietta di Paredes non basta alla Roma: testa alla Dea

Non è bastata la doppietta su rigore di Paredes per ribaltare il ko dell’andata. “Fa male perché avevamo la partita in mano – confessa ai microfoni di Sky il centrocampista argentino della Roma -. Purtroppo dopo la giocata dell’autogol di Mancini siamo stati costretti ad andare tutti avanti e a concedere spazi: contro questi giocatori non si può fare così. Dispiace perché abbiamo fatto un grande sforzo e fino all’82’ avevamo disputato una grandissima partita. Volevamo arrivare in finale, ma purtroppo torniamo a casa a mani vuote. Già da domani dobbiamo pensare all’Atalanta per acciuffare il nostro obiettivo: la Champions”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...