Virgilio Sport

Roma-Juventus: la Procura non sente i cori contro Pessotto e Kostic, il Giudice non sanziona. Tifosi indignati sui social

Sta suscitando un certo clamore, tra i tifosi juventini, la mancata sanzione per i cori contro Gianluca Pessotto e Kostic uditi all'Olimpico durante la sfida contro la Roma

08-03-2023 18:18

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Sui social, che misurano il grado di indignazione popolare attraverso hashtag e flussi, quanto accaduto in Roma-Juventus fomenta una certa corrente di insofferenza verso le istituzioni sportive. Responsabili, in questa specifica circostanza, per la mancata sanzione derivante dalla reiterazione di fastidiosi e offensivi cori che purtroppo, ancora oggi, si sentono indirizzati a Gianluca Pessotto. Cori altrettanto insopportabili diretti a Kostic.

I cori contro Pessotto e Kostic all’Olimpico

Per chi ha seguito in diretta la sfida dell’Olimpico, alcune frasi particolarmente fastidiose sono state udite e riportate da molti media e, a quanto pare, annotati anche dagli ispettori federali secondo quel che riporta Tuttosport, non hanno prodotto alcun tipo di sanzione del Giudice Sportivo, Gerardo Mastrandrea, che ha multato i club per i petardi esplosi.

La decisione del Giudice Sportivo

Nello specifico, scorrendo quanto riportato dal comunicato ufficiale, ci sono due multe relative a Roma-Juventus: una di diecimila euro, inflitta alla società bianconero «per avere i suoi sostenitori, al 2’ del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un petardo; per aver inoltre i suoi sostenitori, al termine della gara, lanciato nei settori ospitanti la tifoseria avversaria numerosi oggetti di varia natura».

Una seconda multa è invece destinata alla Roma, pari a ottomila euro, «per avere, i suoi sostenitori, al termine della gara, lanciato nei settori occupati dalla tifoseria avversaria, numerosi oggetti di varia natura».

Non un riferimento a quel che invece sta animando i tifosi juventini, i quali, anche con un linguaggio esplicito, menzionano la mancata sanzione per quanto rivolto a Pessotto e per gli insulti a Kostic, ancora una volta.

Ancora Kostic dopo il caso Spezia-Juve

Una replica disgustosa di quel che era già accaduto con lo Spezia, quando fu riservato a Kostic un trattamento da parte di pseudo tifosi oltraggioso, ma ritenuto da imputare a singoli e non dunque assimilabile a un coro a sfondo razziale e discriminatorio.

Uno status quo che si ripete e che, come effetto perverso, consente di lasciar cadere ignobili episodi nel dimenticatoio dell’impunibilità.

La reazione dei tifosi sui social

Su twitter, l’assenza di riferimenti espliciti del Giudice Sportivo al giocatore e al dirigente della Juventus, destinatari di questi terribili insulti, ha suscitato una reazione inevitabile da parte dei bianconeri che si sono accodati alla protesta via social.

Francesco Cecconi scrive: “10.000 euro alla Juve “x lancio di 1 petardo e lanciato verso tifoseria avversaria numerosi oggetti: 8.000 euro alla Roma “x avere lanciato alla tifoseria avversaria numerosi oggetti di varia natura”; Oltre agli insulti a Kostic spariti quindi cori su Pessotto e il fumogeno”. Zio_Franck_1_Jj ci va giù pesante: “Ispettori federali sentono cori contro Pessotto ma non gli insulti razzisti a Kostic #FIGC non vi vergognate?”.

ioJuventino rincara: “10 mila Euro alla Juve. Niente su Kostic. Nessuno ha menzionato Pessotto. Di petardi solo uno: quello lanciato contro i romanisti (dell’altro nulla). Sapete cosa fare. #DisdettaSkyDazn”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Salernitana
Monza - Roma
Torino - Fiorentina
SERIE B:
Brescia - Palermo
Sudtirol - Lecco
Ternana - Parma

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...