,,
Virgilio Sport

Roma, lite Mourinho-Karsdorp: i giocatori li hanno divisi nello spogliatoio

Dopo il pareggio del Sassuolo il difensore olandese avrebbe replicato alle accuse dell’allenatore: i compagni di squadra hanno evitato che lo scontro degenerasse 

11-11-2022 10:42

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista Sportivo

Giornalista professionista, collaboratore di testate sportive prestigiosissime, ha scritto anche per agenzie di agenzie stampa, quotidiani e siti web. Per Virgilio Sport scrive di calcio e calciomercato, ma è un grandissimo esperto di pallanuoto: oltre ad essere stato un giocatore di Serie A2 e B, dirige un portale specializzato e cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di pallanuoto per bambini al mondo 

Nessuno sa se denunciando il “traditore” della sua Roma al termine della partita pareggiata col Sassuolo José Mourinho abbia fatto davvero il bene dei giallorossi. Di sicuro ha evitato che si parlasse della deludente prestazione della sua squadra al Mapei Stadium, concentrando l’attenzione di media e tifosi su Rick Karsdorp, il difensore immediatamente individuato come l’oggetto dell’attacco dell’allenatore portoghese.  

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, prima dell’intervista e dell’accusa di tradimento, nello spogliatoio ci sarebbe stata una lite tra i due, con i giocatori della Roma chiamati a dividere Karsdorp e l’allenatore portoghese.

Roma, lite Mourinho-Karsdorp nello spogliatoio

Secondo la ricostruzione della Gazzetta, dopo il triplice fischio Mourinho è entrato nello spogliatoio per parlare con i suoi giocatori della partita pareggiata nei minuti finali, concentrandosi soprattutto su Tammy Abraham – all’inglese è stato chiesto come mai stavolta avesse dato tutto, a differenza di altre gare – e su Karsdorp, rimproverato per la distrazione che ha portato al gol del pari di Pinamonti. 

Il difensore, però, ha replicato alle accuse di Mourinho: la chiacchierata è quindi degenerata e i compagni di squadra dell’olandese sono dovuti intervenire per evitare che il giocatore e Mourinho venissero alle mani. Davanti alle telecamere, poi, Mourinho ha poi scaricato Karsdorp, il cui futuro oggi appare lontano dalla Roma. 

Roma, l’agente di Karsdorp attacca Mourinho

Intanto le dichiarazioni di Mourinho hanno provocato un’ondata di reazioni sui social e indispettito l’agente del giocatore, Johan Henkes. “Sono sorpreso dal contenuto e dai toni delle dichiarazioni di Mourinho – ha dichiarato il procuratore alla testata olandese Nos – voglio una spiegazione dal club, anche perché l’allenatore non ha mai fatto il nome di Rick”. 

Il vero rischio, per Mou, è però che i suoi commenti portino a una spaccatura all’interno dello spogliatoio. Secondo quanto riportato da Repubblica, infatti, alcuni giallorossi non avrebbero gradito l’attacco pubblico di Mourinho a un proprio giocatore: temono, infatti, che ciò che è accaduto a Karsdorp possa ripetersi con qualcun altro. 

Roma, Sabatini bacchetta Mourinho per il caso Karsdorp

E a bacchettare Mourinho è arrivato anche un ex dirigente molto amato nella capitale come Walter Sabatini, che non è stato affatto tenero col portoghese. “L’episodio per me è di una gravità inaudita – le parole dell’ex d.s. giallorosso -, taglia fuori un giocatore che adesso deve andarsene per forza. Mourinho si è comportato così perché evidentemente ancora non conosce bene Roma. Il calciatore ora non potrà più uscire di casa neanche per andare a fare la spesa. Le sue parole sono state eccessive, con un linguaggio estremo, ma si parla di calcio”. 

E la società? La proprietà americana al momento tace sulla vicenda: la sensazione è che Tiago Pinto e gli altri dirigenti giallorossi finiranno per accodarsi alla scelta di Mourinho, cedendo Karsdorp nel prossimo mercato di gennaio.    

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...