Virgilio Sport

Roma, Mourinho non molla Zaniolo: altro no alla Juventus

Il tecnico portoghese vuole una squadra da scudetto e sta studiando come far coesistere il nazionale azzurro, l'argentino, Pellegrini e Abraham: respinto un nuovo assalto dei bianconeri

Pubblicato:

Il D-Day è fissato per il 23 luglio. Sabato sarà infatti il gran giorno in casa Roma del debutto di Paulo Dybala, che dopo essere stato costretto a rinviare la prima in giallorosso per il protrarsi delle tempistiche sulla firma del contratto ed aver quindi dovuto fare da spettatore al test contro lo Sporting, conta le ore che lo separano dalla partita contro il Nizza che segnerà il ritorno in campo dopo due mesi trascorsi ad attendere notizie sul proprio futuro.

Dybala, taglio all’ingaggio per dire sì alla Roma

Il corteggiamento dell’Inter appartiene ormai al passato, così come le lacrime per l’addio alla Juventus versate lo scorso 16 maggio al termine della partita contro la Lazio. La personalità di José Mourinho ha convinto Dybala ad accettare la chiamata della Roma, anche a costo di abbassare le richieste d’ingaggio avanzate nella prima parte del mercato estivo. Come riportato da Sky Sport, infatti, Dybala guadagnerà in giallorosso “solo” 4,2 milioni di euro netti più bonus, legati al proprio rendimento e a quello della squadra. Notevole quindi il taglio all’ingaggio rispetto alle richieste iniziali che giravano attorno ai 7 milioni e anche rispetto all’ultimo ingaggio percepito alla Juventus, pari a 7 milioni.

Roma, le pieghe della trattativa Dybala: i dettagli sulla clausola rescissoria

La trattativa Dybala per la Roma è comunque stata una vera e propria maratona, da qui i ritardi sul deposito del contratto e la successiva ufficializzazione. Tra le pieghe dell’accordo spunta infatti una ricca commissione pagata agli agenti, pari al 10% dell’ingaggio dell’argentino, ovvero 4 milioni. Commissioni che però non verrebbero pagate dalla Roma qualora il giocatore lasciasse la Capitale prima della scadenza del contratto fissata al 30 giugno 2025. Una postilla particolare, così come lo è quella legata alla clausola rescissoria inserita nel contratto per espressa volontà dei rappresentanti del giocatore. Il valore è di 20 milioni, ma la Roma si è riservata la possibilità di ridiscutere con il giocatore qualora un club fosse pronto a pagare quella cifra: il club giallorosso avrebbe a quel punto la possibilità di rinegoziare ingaggio e durata del contratto, una sorta di “controclausola” sulla quale Dybala avrà comunque l’ultima parola.

Mourinho vuole rilanciare Zaniolo: si pensa al rinnovo

Ora, però, la curiosità dei tifosi è tutta rivolta a capire quale sarà l’assetto della seconda Roma di José Mourinho. Dove giocherà Dybala? E soprattutto con chi? Le certezze sono rappresentate da Tammy Abraham e dal capitano Lorenzo Pellegrini, l’incognita da Nicolò Zaniolo. Dal Portogallo, sede del ritiro della Roma, lo Special One viene descritto determinato a rilanciare anche Zaniolo in una Roma “a 4 punte”. Gli scenari tattici possibili sono tanti, ma non prescindono da un Pellegrini chiamato ad abbassare leggermente il proprio raggio d’azione. Intanto, la Roma avrebbe rifiutato una nuova offerta seppure informale della Juventus, che avrebbe sondato il terreno per Zaniolo proponendo 20 milioni più il cartellino di Arthur: secco no della Roma, nonostante Mourinho sia alla caccia di un regista, e anzi possibili spiragli per avviare la trattativa per il rinnovo di Zaniolo, in scadenza nel giugno 2024.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...