Virgilio Sport

F1, Rosberg: "Verstappen vale Senna e Schumacher, Ferrari discontinua"

L'iridato 2016 spiega :"La F1 richiede continuità nei ruoli chiave e competizione tra compagni".

08-12-2022 21:33

Nico Rosberg ha abbandonato il mondo della F1 non appena è riuscito a conquistare il titolo piloti al termine di una lotta serrata con il compagno di Scuderia Lewis Hamilton, ma è rimasto nell’ambiente dei motori non solo per il team che compete nella serie (Extreme E) dei fuoristrada elettrici, ma soprattutto per i giudizi lucidi e taglienti e le pagelle di fine stagione (e qualche previsione sul 2023) ne sono una riprova.

Rosberg dubbioso sulle mosse Ferrari: “Serve continuità”

La scelta della Ferrari di separare il suo cammino da Mattia Binotto non convince appieno il degno erede di Keke Rosberg, iridato nel 1982: “Alla Ferrari manca la continuità: in F1 questo è un valore, la Mercedes e la Red Bull difatti non cambiano da 10 anni le persone nei posti-chiave. Fare il Team Principal è un lavoro difficile, farlo a Maranello ancor di più per la pressione”.

E neppure l’idea di rafforzare il ruolo di Charles Leclerc in vista della stagione che comincerà il 5 marzo pare la migliore per il tedesco: “Secondo me i piloti devono essere lasciati liberi di fare la loro corsa, cambiare corso non significa scegliere in anticipo chi sarà la prima guida, i piloti devono essere lasciati liberi correre”.

Rosberg incorona Verstappen: “Sarà tra i primi 5 della storia”

E’ indiscutibile l’elogio di Max Verstappen per quanto riguarda il campionato appena chiuso: “Verstappen ha vinto due Mondiali, a 25 anni ha già vinto più corse di Fernando Alonso. Aveva già un talento incredibile, ora si è completato: ha uno spirito guerriero come Michael Schumacher e Ayrton Senna e non sbaglia mai e per questo compagni di valore come Gasly e Perez sfigurano. Mi ha stupito quest’anno perché era partito male, la Ferrari era superiore, ma ha sfoderato una stagione con 15 vittorie. A fine carriera sarà tra i primi 5 piloti della storia”.

Il dominio dell’olandese è destinato a continuare: “Se io dovessi ricominciare a correre e potessi scegliere la vettura, andrei sulla Ferrari per il fascino che trasmette, ma le garanzie che dà la Red Bull sono sinonimo di vittoria. Leclerc è andato alla grande nelle qualifiche, ma in gara è mancato: tra le note liete ci sono Russell e Norris“.

Rosberg fiducioso sulla Mercedes: “Sarà competitiva”

A differenza dell’ex compagno e rivale in Mercedes Hamilton, il sogno sportivo di Rosberg non riguarda la F1: “Avere un team è un compito e un impegno enorme e se lo vuoi coltivare con dedizione ci vuole tutto te stesso, io non potrei trascurare la famiglia. Amo le gare di Extreme E, richiedono talento nella guida: le donne si fanno valere, entro 5-10 anni prenderanno parte al Mondiale di F1”.

Prima di Verstappen, Rosberg era stato l’ultimo a battere Hamilton: “Lotta contro l’età, ma lui e la Mercedes saranno competitivi: hanno chiuso in crescendo e nel 2023 saranno i rivali della Red Bull, specie dopo metà campionato. Quando correvo con loro la squadra doveva mantenere un atteggiamento neutrale tra me e Lewis, era un ambiente strano, perciò non si sono create amicizie. Immagino il clima sia più leggero in Red Bull con un numero uno indiscusso come Max”.

F1, Rosberg: "Verstappen vale Senna e Schumacher, Ferrari discontinua"

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...