Virgilio Sport

Rugby, l'Italia travolge la Romania e ritrova Capuozzo: martedì i convocati per i Mondiali

Test Match senza storia a San Benedetto del Tronto: l'Italia supera 57-7 la Romania e centra la prima vittoria del 2023. Due le mete di Capuozzo, apparso in forma per i Mondiali.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Prima vittoria del 2023 per l’Italia di Kieran Crowley. Non c’è storia a San Benedetto del Tronto, con le “Querce” della Romania piegate con un punteggio piuttosto eloquente: 57-7. Del resto, la differenza che c’è oggi tra gli azzurri, squadra del Sei Nazioni, e i romeni, rimasti nel sottoscala del rugby mondiale, è evidente. Nove le mete (a una) per la nazionale italiana, con Capuozzo a segno con due marcature. Rientro molto positivo, insomma, per l’esplosivo talento italo-francese. Mentre il “suo” Napoli (è tifosissimo dei partenopei) vinceva la prima di campionato a Frosinone, Ange ha trascinato l’Italia con una prestazione in crescendo, che lascia ben sperare per i Mondiali.

Italia, i grandi protagonisti della sfida con la Romania

A rompere il ghiaccio con la prima meta dell’incontro è stato Paolo Odogwu, ala di grande impatto fisico e capace di far strada in ogni situazione di contatto. Positivo anche il rientro di Ivan Nemer, che ha riassaggiato l’azzurro dopo la brutta faccenda della sospensione per lo “scherzo” (riuscito decisamente male) a Traorè a dicembre scorso. MVP della partita Sebastian Negri, avanzante in ogni zona del campo. Molto bene pure Dino Lamb, Giacomo Nicotera e Toa Halafihi, autore della meta che ha fissato il risultato sul 57-7.

Rugby, martedì 22 agosto i convocati azzurri per i Mondiali

Al termine della gara Crowley ha giocato a fare l’incontentabile: “Avrei preferito giocare in 15 contro 15 per tutta la gara”, ha detto il Ct con riferimento al rosso per il romeno Motoc dopo 9′, per un placcaggio di spalla su capitan Lamaro. Il tecnico dell’Italia martedì comunicherà la lista dei 33 convocati per la Coppa del Mondo in Francia. Annuncio previsto per lo scorso 7 agosto e poi rinviato di una quindicina di giorni, proprio per valutare lo stato di forma e il recupero di alcuni giocatori in dubbio. Ampiamente rassicuranti, in tal senso, le indicazioni fornite anzitutto da Capuozzo.

Azzurri, ultimo Test Match col Giappone prima dei Mondiali

Sabato 26 agosto a Monigo, casa del Benetton Treviso, l’Italia disputerà l’ultimo Test Match prima dei Mondiali. Avversario degli azzurri il Giappone, reduce da risultati poco entusiasmanti e in caduta libera nel ranking internazionale: attualmente è quattordicesimo, un gradino sotto la nazionale italiana. Per Crowley l’occasione per effettuare le ultime prove in vista del torneo in Francia, sia a livello che di uomini che di meccanismi. E anche un’occasione da sfruttare per l’Italia per fare un passettino in avanti proprio nel ranking. Nelle tre sfide premondiali gli azzurri hanno perso 25-13 in Scozia, si sono arresi 33-17 in Irlanda prima di battere, appunto, 57-7 la Romania.

Coppa del Mondo Francia 2023, il calendario degli azzurri

Sarà poi la volta della Coppa del Mondo in Francia, dove l’Italia di Kieran Crowley, Ct con la valigia pronta (dopo il torneo iridato sarà sostituito dall’argentino Gonzalo Quesada), è stata inserita nel girone A insieme a Francia, Nuova Zelanda, Uruguay e Namibia. Esordio soft il 9 settembre a Saint-Etienne (ore 13) contro gli africani, quindi il 20 settembre a Nizza (17.45) il match contro i Teros sudamericani. Ultime due partite a Lione: il 29 settembre alle 21 contro gli All Blacks, il 6 ottobre (sempre alle 21) contro i Bleus padroni di casa.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...