Virgilio Sport

Saudi League, Al Ittihad umiliato: Gallardo nella bufera, il siparietto con la stampa

Crisi infinita per l'Al Ittihad che, dopo la terza sconfitta di fila, mette il tecnico sotto accusa, l'Al Hilal può festeggiare già oggi il titolo

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Non era mai successo a Marcelo Gallardo nella sua carriera e ai campioni arabi uscenti dell’Al Ittihad di essere umiliati così. Una tripletta del camerunese Karl Toko Ekambi ha infierito ulteriormente sulla disfatta per 5-0 dell’Al Ittihad con l’Al Ettifaq di Steven Gerrard, che raggiunge invece la sua vittoria più grande dopo una stagione di fallimenti. I durissimi attacchi da parte della stampa araba al tecnico argentino e la terza sconfitta consecutiva in campionato, con ancora Benzema fuori per infortunio ed in terapia a Madrid, spingono Gallardo ad un addio certo al termine della stagione. E mentre i campioni uscenti sfigurano, oggi in campo ci sarà l’Al Hilal dei record di Koulibaly e Milinkovic Savic che potrebbe vincere il campionato con tre giornate di anticipo.

Saudi League, il tracollo dell’Al Ittihad spinge Gallardo all’addio

A tre giornate dalla fine del torneo, l’Al Ittihad si posiziona al quinto posto, al di fuori delle posizioni che garantiscono l’accesso alla Champions League asiatica. La squadra è distante di due punti da Al Taawoun, quarto in classifica, e ha un margine di sei punti su Al Ettifaq. La performance della squadra di Gallardo è stata deludente, priva di reattività. Dopo soli cinque minuti, l’ivoriano Seko Fofana, servito dall’olandese Georginio Wijnaldum, ha portato in vantaggio gli ospiti, raddoppiando dopo mezz’ora grazie a un rigore assegnato per fallo in area su Haoune Camara e trasformato da Moussa Dembélé.

Successivamente è stata la volta di Ekambi a scatenarsi: l’ex giocatore del Villarreal ha segnato al 35′ per il 3-0 e al 39′, su assist di Mohammed Abulrahman, ha portato il punteggio sul 4-0. Nella ripresa, con il risultato già deciso, Ekambi ha completato la sua tripletta battendo per la quinta volta Mohammed Mahasneh su assist di Fofana. Per Marcelo Gallardo l’avventura all’Al Ittihad si appresta a terminare definitivamente.

Saudi League, Marcelo Gallardo attaccato dalla stampa araba

Il tecnico argentino è nella bufera e risponde ai duri attacchi della stampa araba: “La prima cosa che dirò –e che sia molto chiaro– è chiedere scusa ai tifosi dell’Al-Ittihad. La delusione del momento che stiamo attraversando è grande. Siamo in una situazione in cui tutto ci costa, tutto ci costa, come ci è costato l’intero semestre. Non cercherò scuse. Responsabilità… Te l’ho già detto: se vuoi un responsabile, ecco il responsabile. Non cercherò scuse. Oggi abbiamo giocato con i giocatori che c’erano.”

Saudi League, l’Abha di Tatarusanu a rischio retrocessione

Nelle altre partite disputate questo venerdì, l’Abha dell’ex Viola Tatarusanu e il Damac hanno pareggiato senza gol. Migliore in campo proprio l’ex portiere di Serie A che è riuscito a mantenere salva la porta parando anche un rigore al 16′. Per l’Abha è comunque un punto d’oro che garantisce la 15esima posizione a 29 punti ma, a tre gare dalla fine della stagione, il pericolo retrocessione è ancora vivo con il 16esimo e 17esimo posto rispettivamente a soli +1 e +2.

Nelle altre gare, si registra la vittoria dell’Al Wehda che ha battuto in trasferta l’Al Khaleej (1-2) grazie alla doppietta del nigeriano ex Udinese Odion Ighalo. L’Al Khaleej ha chiuso la partita in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Naif Masoud, mentre il gol dell’Al Khaleej è stato segnato dall’egiziano Mohamed Sherif.

Saudi League, l’Al Hilal vicino al raggiungimento del titolo

Sono 86 punti quelli conquistati dall’Al Hilal in questa super stagione di Saudi League. L’Al Nassr è a -9 ma con una gara in più e a sole tre partite mancanti al termine della stagione. Per l’Al Hilal potrebbe essere già festa dopo la gara di oggi (in campo dalle 17:00 contro l’Al Hazem) in quanto, in caso di vittoria, il club di Riyadh conquisterebbe aritmeticamente la vittoria del titolo della Saudi League lasciando il club di Ronaldo a -12.

La gara sarà visibile su LA7/D (canale 29 digitale terrestre) con ampi collegamenti pre partita dalle 16:35 per la possibile festa scudetto dell’Al Hilal. Si ricorda che LA7 trasmette la migliore gara di ogni turno di Saudi League anche in simulcast su LA7.it

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...