,,
Virgilio Sport SPORT

Scamacca, la follia del nonno: minacce armato di un coltello in un bar

Il nonno di Gianluca Scamacca, Sandro, è stato fermato e arrestato dopo aver minacciato con una lama un cliente all'interno di un bar a Fidene, alla periferia di Roma

18-11-2021 10:15

In un locale, alla periferia di Roma, si è consumato un episodio che per le premesse avrebbe potuto avere un epilogo ben diverso: a Fidene, quartiere della cintura estrema della Capitale, un uomo – Sandro Scamacca – è entrato armato di un coltello e ha minacciato di morte un cliente del bar, puntandogli la lama a pochi centimetri dalla gola.

Secondo quanto riferisce Il Messaggero, quotidiano romano, l’uomo sarebbe il nonno 66enne dell’attaccante Gianluca, calciatore del Sassuolo e sotto stretta osservazione da parte del ct azzurro, Roberto Mancini, che lo stima e lo apprezza a tal punto da averlo già inserito tra i suoi prediletti.

La ricostruzione:  il nonno di Scamacca arrestato

Stando alla ricostruzione del giornale, l’uomo sarebbe stato in evidente stato di alterazione e ciò avrebbe allertato immediatamente gli avventori e i proprietari, che lo hanno visto introdursi nel locale con una lama.

A causa della gravità della situazione, è stato indispensabile chiamare le forze dell’ordine che sono intervenute per calmare Scamacca ed evitare il peggio: una volta immobilizzato dai poliziotti, che gli hanno sottratto il coltello, il 66enne è stato ammanettato e arrestato, poi, per minacce aggravate, detenzione di un’arma e resistenza a pubblico ufficiale.

L’aggressione a Trigoria del padre di Gianluca Scamacca

L’episodio, drammatico, si è consumato a circa un anno di distanza dall’aggressione attuata dal padre dell’attaccante, Emiliano, che si rese protagonista di un autentico assalto a Trigoria, centro sportivo della Roma, distruggendo le auto dei dirigenti giallorossi e beccandosi una denuncia per danneggiamento.

Il tutto urlando di voler vedere e parlare con Bruno Conti, ex stella della Roma e dirigente giallorosso. Lo scalpore suscitato già allora sull’avvenimento che lo vide al centro delle cronache, portò Gianluca a prendere le distanze dal padre e a raccontare – in parte – le vicende che lo avevano allontanato dal padre e dalla sua famiglia, scegliendo di non avere più rapporti con lui.

Una confessione terribile, sofferta, che svelò in parte le ragioni di una distanza voluta dal genitore e dai suoi familiari.

VIRGILIO SPORT

Scamacca, la follia del nonno: minacce armato di un coltello in un bar Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...