Virgilio Sport

Schumacher, svelate le terapie: il pilota a bordo di una Mercedes per risvegliare le facoltà mentali

Filtrano alcuni dettagli sulle terapie, anche non tradizionali, a cui è sottoposto Michael Schumacher, da dieci anni alle prese con le conseguenze dell'incidente fuoripista sugli sci

28-12-2023 18:59

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Sulla coltre di mistero riguardo le condizioni e la riabilitazione di Michael Schumacher inizia ad intravedersi qualche spiraglio. Che poi certamente, esiste anche il sacrosanto diritto alla privacy giustamente imposto dalla famiglia, anche per tutela da qualsiasi deriva morbosa da parte dei media. Fatto sta comunque che dalla Germania qualcosa è filtrato, pur nel citato e, ribadiamo, comprensibile riserbo sullo stato attuale dell’ex campionissimo Ferrari.

Schumacher, dieci anni di riserbo sulle sue condizioni

Come sappiamo, la vita di Schumacher è bruscamente e suo malgrado cambiata il 29 dicembre del 2013, a causa di un incidente sugli sci mentre si trovava sulle piste a lui note e care di Méribel, in Francia. Da allora è calato il silenzio e il riserbo più totale sulle sue condizioni e sulla sua esistenza dopo il sinistro.

Pochi, e qui rientra la famiglia e selezionati colleghi ed amici di una vita come Jean Todt (che a suo tempo ha svelato di guardare i Gran Premi assieme a lui, anche “non è più lo stesso che il pubblico ricorda”), Sabine Kehm e Luca Badoer, sanno come stia veramente il già pilota. Il resto sono speculazioni, congetture, ricostruzioni, come quella sull’incidente e in particolare sui motivi che, presumibilmente, furono decisivi per un peggioramento delle condizioni del tedesco.

La rivelazione della Bild: Schumacher a bordo di una Mercedes AMG come trattamento di recupero

Orbene, nel decennale di quell’incidente la Bild ha rivelato un aspetto in particolare della quotidianità a cui è costretto Schumacher, ovvero le terapie riabilitative. Al fine di stimolare la sua attività celebrale, riporta la testata tedesca, il sette volte campione del mondo di F1 pare sia stato fatto salire a bordo di una Mercedes-AMG per qualche giro di pista. Un modo per recuperare la propria facoltà mentale, compromessa dall’impatto sulle rocce nel fuoripista, nonostante la presenza di un casco.

L’ex pilota continua ad essere assistito in Svizzera

Altri dettagli che filtrano riguardano il luogo dove è avvenuta questa particolare terapia decisa dai medici, ovvero la Svizzera, dove il campione è assistito 24 ore al giorno e sette giorni su sette dalla famiglia e dal personale medico non molto distante da Ginevra. Non è stata però specificata l’identità del guidatore, né ulteriori dettagli di questo trattamento (ovviamente, è lecito comunque aspettarsi un approccio graduale e con velocità sicuramente moderate).

Salire a bordo di una vettura e vivere di nuovo l’esperienza di una pista farebbe parte della rosa di trattamenti moderni e pare anche non strettamente tradizionali a cui si sta sottoponendo l’ex pilota, e potrebbe essere utile per risvegliare in Schumacher sensazioni a lui famigliari. E riprendere magari il controllo delle proprie facoltà mentali. Questo nonostante comunque il fratello Ralf, in una intervista concessa di recente, abbia ammesso il fatto che “nulla possa essere come prima“.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...