Virgilio Sport

Scommesse, Paoloni alza un nuovo polverone: puntavo soldi con chi ancora oggi gioca in A 

Confessione choc dell’ex portiere che alla trasmissione “Avanti Popolo” ha dichiarato di aver fatto puntate insieme a calciatori ancora in attività e ad altri che oggi hanno incarichi federali

25-10-2023 11:24

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

L’ex portiere di Ascoli, Benevento e Cremonese Marco Paoloni, già radiato dalla Figc, getta altre carne al fuoco nello scandalo scommesse raccontando alla trasmissione tv “Avanti Popolo” di aver puntato denaro insieme a calciatori ancora in attività in serie A o che ricoprono oggi incarichi federali.

Paoloni e le scommesse con i calciatori della serie A

Dopo gli scoop di Fabrizio Corona, ecco Marco Paoloni: il caso scommesse nel calcio trova una nuova gola profonda che rischia di tirare in ballo altri giocatori per condotte in contrasto con le norme della Figc. Ospite del programma Rai “Avanti Popolo”, Paoloni ha raccontato di aver scommesso in passato insieme a calciatori ancora in attività in serie A o che oggi ricoprono incarichi federali. “Ho scommesso con calciatori che giocano ancora in serie A e altri che sono oggi in Federazione – le parole di Paoloni -. Non andavo in giro col registratore, ma avrei le prove. Mi hanno criticato sui giornali, ma i primi erano loro“.

Scommesse, Paoloni radiato dalla Figc

Nel 2011 Paoloni venne arrestato nell’ambito delle indagini condotte dalla Procura di Cremona, per poi essere scarcerato e posto ai domiciliari. In ambito penale è stato poi assolto, mentre fu radiato dalla Figc con l’accusa di aver versato del sonnifero nelle bottigliette dei compagni di squadra della Cremonese al fine di condizionare il risultato di una partita contro la Paganese. “Io all’epoca giocavo sui siti illegali, come tanti altri, ma di questo non si parlò – ha continuato Paoloni nell’intervista ad “Avanti Popolo” -. Questa cosa non uscì, questo problema dell’illegalità dei siti non venne fuori”.

Paoloni: i calciatori e il sistema scommesse

Secondo quanto dichiarato da Paoloni, i calciatori diventerebbero vittime di un sistema del tutto simile a un’associazione a delinquere. ”È proprio un sistema – le sue parole – , vanno a cercare il giocatore e che è più debole e ha un vizio che è quello del gioco. Queste persone hanno dei giocatori dentro alle squadre, a me è successo così. Io all’epoca non ho detto niente, non volevo coinvolgere altri. Ma a distanza di anni, dopo come è andata, ti dico che queste persone che reputavo amici mi hanno abbandonato, e anzi alcuni hanno fatto interviste con i giornali criticandomi quando i primi erano loro”.

Scommesse, Paoloni e la ludopatia

Anche il Corriere della Sera aveva recentemente intervistato Paoloni. Al quotidiano l’ex portiere aveva raccontato di essere diventato ludopatico. “Malattia malattia. Era diventata una dipendenza”, ha dichiarato al Corsera, spiegando poi di aver perso alle scommesse circa 600mila euro in un periodo in cui guadagnava 200mila euro l’anno. “La psicologa mi disse: ‘Non so come tu non ti sia suicidato’. Avevo perso lavoro e famiglia, è stata dura”.

Scommesse: il ministro Abodi esce allo scoperto su Tonali e Zaniolo, ecco cosa ha chiesto

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Salernitana
Monza - Roma
Torino - Fiorentina

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...