Virgilio Sport

Senza l'Italia la Rai molla i Mondiali? Ecco dove potremmo vederli

Un torneo senza gli azzurri non garantirebbe gli stessi ritorni e non giustificherebbe i maxi investimenti di viale Mazzini: pronto il "piano B".

Pubblicato:

Un investimento a nove cifre (si parla di 170 milioni di euro) per trasmettere in esclusiva le 64 partite del Mondiale in Qatar. Quando la Rai ha annunciato il grande colpo, lo scorso mese di aprile, non immaginava probabilmente che la partecipazione della nazionale italiana a Qatar 2022 sarebbe stata in discussione. Gli azzurri hanno mancato la qualificazione attraverso il girone eliminatorio e dovranno ora guadagnarsi il biglietto per il Mondiale attraverso i playoff.

Italia ai playoff, la Rai segue gli azzurri con attenzione

Il destino della nazionale di Mancini potrebbe influenzare anche le scelte di viale Mazzini. Già, perché una cosa sarebbe trasmettere il Mondiale con gli azzurri, con un’attenzione e una visibilità sicuramente maggiori: solo le partite dell’Italia supererebbero i 10 milioni di telespettatori, con punte vicine ai 15-20 milioni in caso di sfide a eliminazione diretta. Altra cosa sarebbe invece un Mondiale senza l’Italia: varrebbe ancora la pena fare un investimento tanto ingente?

Mondiali senza Italia: Sky e Amazon in preallarme 

Della vicenda tratta il Corriere dello Sport con un accurato articolo in cui si accenna al “piano B” di viale Mazzini, quello che nessuno vorrebbe tirar fuori dal cassetto: “È chiaro che l’assenza dell’Italia non garantirebbe lo stesso appeal e allora si valutano altre strade, una sorta di piano B: l’idea di sublicenziare il 50% delle partite (32) a una televisione pay. Non Mediaset, competitor per eccellenza. Già alcuni contatti ci sono stati invece con Sky e anche con Amazon. La vendita di una parte delle partite del mondiale garantirebbe se non altro un rientro della metà degli investimenti, e questo permetterebbe alla Rai di coprire una parte delle spese già effettuate. È una possibilità, sì, sulla quale la direzione acquisti Rai sta lavorando. Al momento, però, non sembra esserci alcuna intenzione di vendere”. Bisognerà attendere marzo, insomma. E lo stesso faranno gli inserzionisti, in attesa di capire se – e come, e quanto – sponsorizzare la trasmissione dell’evento.

Mondiali in tv, la preoccupazione dei tifosi italiani

Insomma, la copertura integrale e “free” dell’evento potrebbe passare solo attraverso la qualificazione dell’Italia. “Adesso più che mai forza azzurri”, scrive un tifoso su Twitter. “Io non ci trovo nulla di scandaloso: è come la Champions, già adesso spacchettata in più aziende trasmittenti”, osserva un altro fan. Molti comprendono: “Chiaro che, senza l’Italia, ci sarebbe bisogno di un paracadute perché nessuno seguirebbe i Mondiali con la stessa attenzione, l’abbiamo visto quattro anni fa in Russia“. Altri si arrabbiano: “Gli amanti del calcio hanno diritto a vedere un Mondiale anche senza l’Italia, soprattutto se pagano il canone”. E qualcuno ironizza: “Oddio, adesso la Rai rischia di perdere anche i Mondiali: io ancora non mi sono ripreso dalla perdita dell’altra grande esclusiva, la Coppa Italia“.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...