Virgilio Sport

Serie A top e flop 30ª giornata, pagelle amare nell'uovo: Leao immarcabile, Osimhen sparito, Allegri sempre peggio

La trentesima giornata del campionato di serie A 2023/24 con i nostri immancabili top e flop con un pizzico di cattiveria anche a Pasqua, non si fanno prigionieri

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Niente di nuovo dopo la sosta delle Nazionali, niente sorpresa nell’uovo di Pasqua che ci ha riconsegnato una serie A ancora intrisa di veleno per il caso Acerbi-Juan Jesus. L’Inter ha ripreso a vincere, oppure non aveva mai smesso; il Milan continua la sua rincorsa oramai solitaria al secondo posto mentre la Juve resta ancora ferma a quel palo che due mesi significava primo posto, lotta per lo scudetto e ora sembra essere un patibolo che mette a rischio anche il più semplice degli obiettivi, il pass Champions così come la panchina di Allegri.

Risplende sempre il Bologna di Thiago Motta che brilla di luce non riflessa ma propria, così come da diversi anni a questa parte l’Atalanta che annichilisce un Napoli annichilito ancora dai bagordi tricolori. Questo e molto altro come sempre come al solito tra qualche bocciatura e qualche promozione il nostro viaggio tra i top e flop della 30sima giornata di serie A. Con un po’ di cattiveria e un pizzico di ironia. Che non guasta mai, in fondo è solo un giuoco… del calcio.

Top e Flop della trentesima giornata di serie A

  • Juan Jesus FLOP 5: se dicessimo che ha pagato tutta l’esposizione per il caso Acerbi non faremmo un buon servizio alla nobile causa sociale portata avanti. Quindi niente di tutto questo, ha fatto una partitaccia con l’Atalanta e basta, urge voltare pagina.
  • Zortea TOP 7: se da una parte il Frosinone ha fame di punti lui fa il possibile sfornando assist a profusione.
  • Pessina FLOP 4: la classica giornata che sarebbe meglio accompagnare la signora al centro commerciale ed invece deve affrontare il Torino e ne combina di ogni colori, rigore, espulsione, forse avrà pure preso qualche multa. Pasqua amara, amarissima.
  • Orsolini e Saelemaekers TOP 8: uno da destra, l’altro da sinistra. Quando si parla di perle pensando al Bologna di Thiago Motta beh si intendono anche robe del genere, due giocate tirate fuori dal cilindro e dalle fasce.
  • Osimhen FLOP 5: oscurato, annullato, cancellato da Hien TOP 7, vaga per il campo in cerca di una palla, di una giocata, di se stesso. Ma niente, anche Federica Sciarelli ha gettato la spugna.
  • Falcone TOP 7,5: ha chiuso la porta del Lecce a Salerno prima della sosta, lo ha rifatto anche con la Roma con un paio di chiusure degne di una serrata nazionale.
  • Lukaku FLOP 5: nel giorno in cui Pellegrini, Dybala e compagnia si prendono una giornata di pausa ti aspetti che Big Rom si riprenda la scena ed invece “nulla” cosmico, uno dei pochi a cui la cura De Rossi non ha ancora portato benefici
  • Maignan TOP 7.5: se il Milan porta 3 punti via da Firenze e allunga al 2° posto il merito è anche del portierone francese che fa il gattone saltando da una parte all’altra. Magic!

Top e Flop Allenatori: Allegri sempre peggio ma non è il solo

  • Allegri FLOP 3: ci mette del suo, stavolta più di altre, con scelte alquanto cervellotiche: De Sciglio dall’inizio, Sekulov al posto di Kean. La sensazione è che abbia perso il bandolo della matassa già di per se ingarbugliata.

Fonte: Ansa

  • Thiago Motta TOP 8: Ho perso le parole, canterebbe Ligabue, ma perchè non ci sono più parole adatte a definire la meraviglia del suo Bologna, squadra che vince e convince. Se lui è il nuovo fenomeno della panchina lo scopriremo solo vivendo (altra citazione stavolta Battistiana), intanto ci rifacciamo gli occhi giornata dopo giornata.
  • Tudor TOP 7: è arrivato e ha messo un po’ di ordine, ridato fiducia e cosa che non guasta mai, portato un po’ di fortuna alla Lazio che converte in tre punti una partita destinata allo 0-0. Come inizio non c’è proprio male, bravo Igor!

Supertop 30sima giornata: Leao, finalmente! E’ lui! Da 10!

Ha portato la difesa della Fiorentina a passeggio per il campo del Franchi per tutta la partita, poi “padre” Pioli in perfetto spirito pasquale con un eccesso di misericordia lo ha tolto dal campo ma fino a quel momento era stato irrefrenabile. Indomabile!

Superflop 30sima giornata: De Sciglio, Sekulov, Locatelli la peggio Juve

Allegri avrà le sue colpe ma i giocatori ci mettono sempre del loro sbagliando anche le cose più elementari in un momento di completo blocco mentale dei bianconeri. De Sciglio ripaga al contrario la fiducia dataglia, peraltro da diverso, troppo tempo alla Juve; Locatelli sparacchia aperture da film di Ridolini e in un quarto d’ora riesce a sbagliare tutto lo scibile umano facendosi prendere d’infilata sul gol che decide la partita. Altro che la classe operaia che va in paradiso, qui si rischiano le fiamme dell’inferno…

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...