Virgilio Sport

Serie A top e flop 31ª giornata, pagelle senza pietà tra gol e parate mostruose: Mancini rovina tutto, Frattesi golden boy

La trentunesima giornata del campionato di serie A 2023/24 con i nostri immancabili top e flop con un pizzico di cattiveria, come un gol di Frattesi all'ultimo respiro, una parata di Szczesny, una rete di Osimhen e una bandiera mal-sventolata da Mancini

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Altro che pancia piena. L’Inter non smette di vincere, anche all’ultimo minuto, anche quando potrebbe tranquillamente accontentarsi di un pari. Mentalità è la parola d’ordine della squadra di Inzaghi che non molla nulla nemmeno al 95′, un concetto incarnato dal gol all’ultimo respiro di Frattesi.

Gran gol non certo come quelli segnati da Napoli a Monza, uno più bello dell’altro o come le parate quasi al limite del credibile e dell’incredibile di Turati e Szczesny. Roba da rifarsi gli occhi come quelli dei tifosi del Milan finalmente contenti di Leao e dei rossoneri, forse un po’ rammaricati del tardivo risveglio della squadra di Pioli in ottica scudetto.

Con la Juve che si rilancia, con Bologna e Atalanta che frenano i loro ardenti spiriti, c’è la Roma che si prende la Capitale anche se Mancini uomo-derby rovina tutto con un’esultanza che lascia a desiderare. Come sempre, come al solito tra qualche bocciatura e qualche promozione il nostro viaggio tra i top e flop della 31sima giornata di serie A. Con un po’ di cattiveria e un pizzico di ironia. Che non guasta mai, in fondo è solo un giuoco… del calcio.

Top e Flop della trentunesima giornata di serie A

  • Bakker FLOP 4: Gasperini lo mette per far rifiatare un po’ i suoi tra un impegno di coppa e l’altro e lui ripaga la fiducia sbagliando tutto lo scibile umano. Risposta del Gasp? Fuori dopo 41′ di nulla cosmico, peraltro dannoso. Anche l’Atalanta sbaglia…
  • Candreva TOP 7: ci ha messo la faccia come pochi, si è preso pure gli insulti, forse, anzi senza forse, ingenerosi dei propri tifosi. Tanto onore a lui, meno a chi lo rinnega come fosse un Pietro qualunque.
  • Nzolà FLOP 5: entra al posto di uno già spento Belotti, prova a mettere in difficoltà i colossi della difesa Juve ma l’unica cosa che produce è un “auto-salvataggio” sul tiro a botta sicura di Beltran. Dannoso!
  • Gatti TOP 8: subito dopo Valhovic nello scacchiere degli attaccanti più prolifici della Juventus c’è lui. Peccato quei due autogol contro Inter e Sassuolo che pesano sulla sua media altrimenti sarebbe da consigliare a Spalletti per il posto di centravanti…

Fonte: ANSA

  • Osimhen, Politano e Zielinski TOP 8/10: ma cosa hanno mangiato i giocatori del Napoli prima di andare in campo col Monza? Non si spiega altrimenti la bellezza lunare di tre dei 4 gol che hanno steso i brianzoli. Uno vola in cielo, gli altri beccano gli angoli come nemmeno uno spolverino per la polvere. Diamanti prendi 3 paghi uno.
  • Turati TOP 8: ci ha messo un dito, il pollicione per salvare i ciociari all’ultimo respiro contro il Bologna. Una parata d’oro per un punto d’oro. Fenomenale!
  • Ndoye FLOP 5: se Turati l’ha presa col pollice, lui l’ha presa con l’alluce, da due passi, a porta semivuota. I meriti del portiere del Frosinone sono inviolabili ma lui ci ha messo del suo. Poverino!
  • Szczesny TOP 9: Nico Gonzalez gli ha urlato “e adesso vammela a prendere” e lui per tutta risposta, cosa ha fatto? Gliel’ha presa! Ma come hai fatto Tek? Stile Turati? No stile Wojciech e non è la prima volta. Mostruoso!

Top e Flop Allenatori: Inzaghi è un martello, Pioli e Ranieri da applausi

  • Inzaghi TOP 10: la sua Inter è uno schiacciasassi che non si ferma davanti a niente a nessuno. Si viaggia per i 100 punti, mica poco. Intanto il tricolore è sempre più vicino. Bravo Simoncino!
  • Tudor FLOP 5: se non fosse per lo svarione collettivo della difesa della Juve e di tal Sekulov all’ultimo minuto ora il suo bilancio sulla panchina della Lazio sarebbe ancora più magro. Vero è che ha beccato due volte la Juve e una la Roma nel derby. Ma insomma urge un cambio di rotta per non far ravvedere gli antiSassiani.
  • Ranieri e Pioli TOP 7,5: per le loro rispettive classifiche, al netto di Inzaghi che fa un campionato a parte, sono gli allenatori del momento. Pioli con qualche rimpianto sulla corsa scudetto, Ranieri con tanta grinta per fare un altro miracolo calcistico sull’Isola.

Fonte: Ipa

Supertop 30sima giornata: Frattesi 10 e gol, golden gol, golden boy

In Nba sarebbe il classico miglior sesto uomo. Quello che esce dalla panchina e che ha un rendimento quasi migliore del quintetto titolare, e che fa la differenza. Beh, i numeri di Frattesi parlano per lui, con quello all’Udinese, gol da tre punti al 95′ ancora da subentrato siamo a: un gol ogni 177 minuti (sette reti in stagione tra campionato, Champions League e Supercoppa in 1.240 minuti giocati): una media realizzativa superiore a quelle di Arnautovic e Sanchez

Superflop 31sima giornata: Mancini, perchè rovinare tutto così?

Sei l’uomo-derby, l’hombre del partido, di tutto e di pi. Hai la Capitale in mano per una sera, peraltro in maniera meritata, meritatissima. Per quale motivo ti devi lasciare andare a robe che non è giusto fare? Fate fare i tifosi ai tifosi, a loro gli sfottò, a voi la gloria e gli onori. Se mischiamo le due cose non si raccapezza più nulla. Peccato perchè meritava la copertina per il gran gol che ha deciso la sfida con la Lazio non per l’esultanza provocatoria a fine gara. Peccato Mancini, occasione persa.

Fonte: Ansa

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...