,,
Virgilio Sport SPORT

Serie B, nuovo terremoto sul caso Palermo

La Corte d'Appello ribalta la sentenza di primo grado e riporta i rosanero in Serie B.

A tre giorni dalla fine del campionato attraverso la disputa della finale di ritorno dei playoff tra Verona e Cittadella, il torneo di Serie B più tormentato della storia vive un altro, clamoroso ribaltone.
La Corte d’Appello federale ha infatti accolto il reclamo del Palermo avverso alla retrocessione in Serie C del club rosanero che era stata decisa in primo grado dal dopo che la società era stata ritenuta colpevole di illecito amministrativo: l'accusa era quella di aver ottenuto l'iscrizione a tre campionati (due di A e uno di B tra il 2015 e il 2017) tramite la falsificazione di quattro bilanci.

Il giudizio di secondo grado riporta i siciliani in Serie B, ma con una penalizzazione di 20 punti nella classifica dell’ultimo campionato. Per effetto di questa sentenza resta confermata l’esclusione del Palermo dalla griglia playoff, ma i rosanero evitano la retrocessione in C. Cambia invece ancora il destino del Foggia: i rossoneri, che avevano appena ritrovato la certezza di disputare il playout dopo la sentenza del Tar che aveva disposto il ripristino dello spareggio per evitare la retrocessione in C, sono invece retrocessi insieme a Carpi e Padova, come aveva detto la classifica finale del campionato, mentre a giocare il playout saranno Salernitana e Venezia.

Il Palermo, difeso dagli avvocati Di Ciommo, Gattuso, Pantaleone, Terracchio e Trinchera, si era presentato in corte federale d'appello con la memoria già preparata per l'udienza di giovedì scorso, ma l'inammissibilità del deferimento nei confronti di Zamparini, per la quale la Procura federale ha presentato ulteriore ricorso alla Corte federale d'appello, era alla base della tesi dei legali rosanero.

Secondo la difesa, senza un giudizio sul patron non c'erano i presupposti per la responsabilità diretta e oggettiva da parte del club. Citati come esempio i casi estivi di Chievo e Foggia, sempre per irregolarità amministrativi, per i quali la giustizia sportiva ha decretato una penalizzazione da scontare nella stagione successiva. Il procuratore capo Pecoraro e l'aggiunto Chiné hanno invece puntato su un'altra sentenza della Suprema corte, quella che ha confermato la detenzione ai domiciliari per Zamparini. Le tesi dei pm federali si sono rifatte a quelle della Procura di Palermo, che si è basata a sua volta sulla perizia del consulente Colaci. 

SPORTAL.IT | 29-05-2019 20:55

Serie B, nuovo terremoto sul caso Palermo Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...