Virgilio Sport

Simone Biles denuncia gli orribili abusi di Larry Nassar e il silenzio

La campionessa di ginnastica, Simone Biles, ha reso testimonianza alla commissione giustizia del Senato: ha puntato il dito contro Nasser e il sistema che gli ha permesso gli abusi

Pubblicato:

Simone Biles, Aly Raisman e McKayla Maroney: sono loro le campionesse di ginnastica che hanno testimoniato davanti alla commissione giustizia del Senato degli Stati Uniti riguardo alla gestione dell’indagine a carico di Lawrence ”Larry” Nassar, medico della federazione e del team USA, da parte dell’FBI. Nassar, ex dottore nel giro della nazionale di ginnastica americana, fu condannato definitivamente nel 2018 per aver molestato sessualmente centinaia di donne e di ragazze. Un quadro drammatico, malato, che si è consumato quasi nonostante le disperate richieste d’aiuto che vennero avanzate dalle atlete che rimasero vittima di quello che sarebbe dovuto essere un professionista di riferimento del team. Questo è quanto trapela dalla parole delle donne che, con coraggio, hanno rotto il silenzio.

Nassar, condanna esemplare per il medico che abusò di centinaia di donne e bambine

Quello che riguarda Nassar è uno dei casi di abusi sessuali più terrificanti, nella storia giudiziaria degli Stati Uniti e che il procedimento a suo carico ha reso pubblico, ove possibile. Nel novembre del 2017 fu condannato a 60 anni di carcere per pedopornografia e all’inizio del 2018 fu condannato definitivamente a una pena minima di 40 anni di prigione e a una massima di 175 anni per aver abusato sessualmente di centinaia di atlete, donne e bambine, fin dagli anni Novanta.

Il dramma degli abusi di Simone Biles

Tra le donne che hanno subìto molestie da parte di Nassar ci sono anche molte ragazze che hanno fatto parte della squadra olimpica di ginnastica, tra cui appunto Simone Biles, autentica stella del team USA e della ginnastica mondiale (che ha sofferto durante Tokyo rischiando il ritiro completo) e Maroney, medaglia d’oro nel volteggio individuale e nella gara a squadre a Londra 2012. In aula mercoledì era presente anche Maggie Nichols, che spesso viene definita come “Atleta A”, perché fu la prima della squadra nazionale a denunciarlo.

Nel suo intervento, la Biles è andata oltre per coraggio e senso di giustizia: “Per essere chiara, do la colpa a Nassar, ma anche a un intero sistema che ha reso possibili i suoi abusi e permesso andassero avanti”. Aly Raisman, un’altra delle ginnaste che hanno testimoniato mercoledì, ha accusato l’FBI di averla “fatta sentire come se l’abuso subìto non importasse e non fosse reale”.

Il racconto straziante di McKayla Maroney

Maroney, che aveva denunciato di essere stata molestata per ore da Nassar nel 2015, quando aveva 19 anni, ha raccontato di essere stata devastata dalla totale mancanza di empatia da parte dell’FBI. La campionessa aveva contattato un agente al telefono per raccontare quello che le era successo ancora prima di parlarne con la madre: mercoledì ha detto che però “non soltanto l’FBI non segnalò l’abuso che avevo subìto, ma quando lo fece, 17 mesi dopo, disse cose completamente false su quello che avevo raccontato”. “Scelsero di mentire su quello che avevo detto e di proteggere un molestatore e pedofilo seriale piuttosto che proteggere non soltanto me, ma innumerevoli altre”, parole che suonano come un vero atto di accusa nei confronti dell’operato della polizia federale per delitti così efferati.

Dalla sua, Christopher A. Wray, direttore dell’FBI dal 2017, si è pubblicamente scusato con le vittime che hanno subìto molestie da parte di Nassar, ammettendo che l’agenzia aveva commesso errori nel corso dell’inchiesta e che l’agente che avrebbe dovuto raccogliere la denuncia della Maroney è stato licenziato. Mercoledì un nuovo capitolo, doloroso, di questa lunga e difficile storie di abusi e violenze, attuati in un clima se non complice almeno indifferente verso le vittime di questi atti atroci.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...