Virgilio Sport

Spagna, Luis Enrique esonerato dopo flop Mondiali ma c'è chi lo sogna in A

Il ct paga l'eliminazione agli ottavi ai rigori col Marocco: al suo posto scelto De La Fuente

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Solo o quasi applausi nelle prime giornate dei Mondiali, nonostante il clamoroso quanto ininfluente ko con il Giappone, perché la sua Spagna dava spettacolo e sembrava tra le favorite per arrivare fino in fondo poi il flop agli ottavi con il Marocco, l’eliminazione ai rigori ed ora l’esonero. Luis Enrique dalle stelle alle stalle, come più di una volta gli è successo in carriera. L’ex allenatore di Roma e Barcellona è stato esonerato oggi.

Spagna, Luis Enrique esonerato: al suo posto De La Fuente

E’ stata la Federazione spagnola a dare la notizia sul sito ufficiale: “La Rfef desidera ringraziare il lavoro di Luis Enrique e di tutto il suo staff tecnico alla guida della nazionale negli ultimi anni. La direzione sportiva della Rfef ha trasmesso al presidente un rapporto in cui si stabilisce che dovrebbe iniziare un nuovo progetto per la Nazionale di calcio spagnola, con l’obiettivo di continuare la crescita raggiunta negli ultimi anni grazie al lavoro svolto da Luis Enrique e dai suoi collaboratori.

Luis Enrique si è qualificato per due Final Four di Uefa Nations League, delle tre che ha giocato come allenatore; e ha raggiunto le semifinali di Euro 2020 con il suo timbro e attraverso uno stile definito. Ha scommesso su giovani talenti e ha seminato speranza per il futuro della nazionale spagnola”

Spagna, Luis Enrique era tornato ct dopo anno sabbatico per morte della figlia

Al suo posto, sulla panchina delle Furie Rosse, è stato nominato Luis De La Fuente, già ct dell’Under 21 dal 2018. Luis Enrique aveva cominciato la sua avventura da ct della nazionale spagnola nel luglio 2018. Un anno dopo la decisione di prendersi una pausa per stare vicino alla figlia Xana, scomparsa poi a causa di un male incurabile all’età di nove anni. Il ritorno a novembre 2019. Il bilancio di Lucho con ‘La Roja’ si chiude con 19 vittorie, sette sconfitte e 12 pareggi.

Spagna, Luis Enrique ora è il sogno dei tifosi della Juventus

Nonostante la sua unica esperienza in Italia non sia stata memorabile, alla Roma si dimise dopo il primo anno in cui finì settimo con 14 sconfitte, 56 punti solo e con il club giallorosso fuori dalle coppe europee per la prima volta dopo 15 anni, c’è chi sogna un suo ritorno in Italia.

Sono i tifosi della Juve che vedono in “Lucho” il perfetto erede di Allegri a giudicare dai commenti sui social: “Se alla Continassa volessero davvero voltare pagina e cambiare aria a tutte le componenti del club, rivoluzionandone mentalità e metodi di allenamento, a fine stagione avrebbero la possibilità di farlo: Luis Enrique nuovo allenatore della Juventus”

Il web è scatenato: “Questa squadra sarebbe inadeguata per il calcio di Enrique, essendo stata in gran parte costruita per Allegri. Però, certo, suo profilo fra i più di spessore fra quelli disponibili. Voglio credere tuttavia alle parole di Elkann e sperare che non si riparta da 0 ancora una volta” e infine: “Se la juve avesse intenzione col cambio di dirigenza di ripartire con un nuovo progetto senza Allegri io non vedo tante opzioni migliori di Luis Enrique Anzi probabilmente l’unico nome alternativo si quel livello sarebbe Tuchel“.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...