Virgilio Sport

Spagna, Mondiale 2030 a rischio: la FIFA valuta l'esclusione dopo la bufera in Federcalcio

Le perquisizioni e gli arresti per il caso Supercoppa in Arabia Saudita potrebbero avere ripercussioni molto pesanti per la Spagna: FIFA pronta a togliere il 'Mundial'.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Le perquisizioni eseguite nella sede della Federcalcio spagnola e in undici abitazioni di dirigenti e i sette arresti scattati nell’ambito dell’inchiesta sulla Supercoppa in Arabia Saudita rischiano di avere ripercussioni anche sui Mondiali di calcio del 2030, assegnati dalla FIFA proprio alla Spagna, al Marocco e al Portogallo, ma con alcune partite da disputarsi a inizio torneo in Sudamerica: Uruguay, Argentina e Paraguay i paesi coinvolti. La Spagna, la cui Federazione è in piena bufera, potrebbe vedersi togliere dalle mani la sua “fetta” di Mondiale.

Perquisizioni e arresti, la Spagna rischia di perdere il Mondiale

In effetti l’inchiesta è una faccenda seria e lo dimostrano le misure cautelari eseguite a carico di alcuni dirigenti della Federcalcio di Madrid, accusati di riciclaggio e corruzione. Coinvolti nelle indagini pure Rubiales, il discusso ex boss della Federcalcio detronizzando dopo lo scandalo del bacio rubato a Hermoso al termine del vittorioso Mondiale femminile in Australia, e l’ex stella del Barcellona, Piqué, che con la sua agenzia “Kosmos” fece da tramite nella trattativa coi sauditi. Nel mirino i 240 milioni di euro intascati nel 2019 per portare la Supercoppa nel Medio Oriente con la formula del quadrangolare.

Le spiegazioni di Rubiales e il ruolo dei dirigenti della Federazione

Rubiales è sfuggito all’arresto perché si trovava nella Repubblica Dominicana. Proprio dai Caraibi l’ex presidente, che la FIFA ha bandito dal mondo del calcio in seguito allo scandalo Hermoso, si è difeso dalle accuse, spiegando come tutte le operazioni siano state portate avanti in modo trasparente. Ma da Zurigo, sede del massimo organismo calcistico mondiale, vogliono vederci chiaro. E in Spagna sono preoccupati. Da Marca ad As alle altre altre testate sportive, i titoli sono allarmistici: temono di perdere il ‘Mundial’, la cui finale dovrebbe svolgersi proprio in Spagna, anche se in tal senso l’accordo con gli altri paesi organizzatori, Portogallo e Marocco, è ancora lontano.

Gli spagnoli temono per il ‘Mundial’: la FIFA attende gli sviluppi

Come riportano diverse testate, alla FIFA hanno accolto molto male la notizia delle perquisizioni e degli arresti. Si attendono gli sviluppi dell’indagine e soprattutto i verdetti dei processi, ma nel frattempo Infantino e i suoi collaboratori sono in attesa di spiegazioni. C’è un virgolettato piuttosto inquietante riportato dai media spagnoli e riconducibile a una non meglio specificata fonte interna alla FIFA: “Per molto meno abbiamo escluso altre Federazioni”. L’assegnazione a Spagna, Marocco e Portogallo del Mondiale 2030, peraltro già annunciata nei mesi scorsi, sarà ratificata ufficialmente a dicembre 2024. Ma se nel frattempo la situazione dovesse precipitare, la Spagna potrebbe essere esclusa.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...