,,
Virgilio Sport

Spezia-Napoli, cosa è successo tra le tifoserie per scatenare la rissa

La gara del Picco è stata sospesa per 12' dopo gli scontri tra i fan delle opposte fazioni che hanno reso necessario l'intervento anche dei giocatori

22-05-2022 14:23

Quale rivalità poteva mai esserci tra due tifoserie che poche volte nella storia si sono affrontate e per di più in una partita che nulla aveva da chiedere a un campionato già archiviato? E’ incredibile quanto accaduto al Picco tra Spezia e Napoli, con una violenta lite tra le tifoserie che ha fatto rivivere scene di violenza negli stadi che da anni non si vedevano.

Spezia-Napoli, gli scontri in campo dopo il gol di Politano

Aveva appena segnato un gran gol dopo 4′ Politano in una gara che avrebbe dovuto essere di festa per entrambe, con la Champions ottenuta dal Napoli e la salvezza anticipata per lo Spezia, che la partita si è trasformata subito in un incubo. Cori violenti reciproci tra le tifoserie si sono trasformati in agguati con lanci di razzi fino agli scontri fisici in curva con tanto di invasione di campo.

Spezia-Napoli, la gara sospesa per 12′

La partita è stata sospesa per quasi un quarto d’ora prima che si calmassero gli animi, con i giocatori e gli allenatori costretti a mettersi in gioco per tranquillizzare le rispettive tifoserie. Alla ripresa del gioco il Napoli ha segnato il secondo gol con Zielinski ma lo choc resta. Scene da incubo che nessuno si sarebbe aspettato men che mai in una partita senza obiettivi. Ma cosa era successo davvero?

Sarebbero partiti già fuori dallo stadio gli scontri tra i tifosi. I sostenitori partenopei, all’interno dei loro pullman, avrebbero dato fastidio a quelli bianconeri, che hanno reagito: si è arrivati anche alla distruzione di veicoli. La vicenda è andata avanti una volta entrati sugli spalti, con lanci di fumogeni e  cori di offese reciproche.

Spezia-Napoli, cori contro Maradona accendono la miccia

Ad accendere definitivamente la miccia sono stati i tifosi liguri che dopo alcuni cori razzisti hanno preso di mira anche Diego Armando Maradona, parafrasando in maniera vergognosa un vecchio inno dei tifosi napoletani e urlando: “Mi batte il corazon, è morto Maradona

Il lancio di oggetti è stato notato poi dall’arbitro, che ha immediatamente interrotto il gioco. Un tifoso  ha fatto anche invasione di campo ma aveva l’intenzione di andare ad aiutare parlando con gli altri spezzini per riportare la tranquillità, è stato però immediatamente fermato da Thiago Motta che lo ha invitato a tornare in Curva Ferrovia prima che le acque si calmassero definitivamente.

Spezia-Napoli, tifosi indignati sul web

Sul web si scatena la rabbia di tutti, con le colpe che si rimbalzano: “Si stavano sfottendo a vicenda, ” Vincerai il tricolore ” etc. Ma poi è sfociato in ” Vesuvio lavali col fuoco ” e dallo sfottò si è passato all’odio, con cori anche ” Odio Napoli ” questo non è calcio, ma quando finirete nel 2022 di comportarvi cosi?” oppure: “Scene incredibili a La Spezia. Ancora queste sceneggiate tra tifoserie. Fuori i violenti dagli stadi. Pugno duro, tolleranza zero” e ancora: “Fate pena.. Ultima giornata.. VERGOGNA!!! e poi: “Bisogna dare squalifiche a certa gente, una partita inutile nella quale hanno modo di distinguersi i soliti criminali, imbecilli, “tifosi” che sono la vera rovina dello sport”

Fioccano i commenti:  “Quando è che i cosiddetti ultras li bandiamo dagli stadi di calcio? Non se ne può più” e poi: “Ultima giornata di serie A senza nulla in gioco. Anziché fare casino sugli spalti non potevano andare al mare?” e ancora: ” le squadre non hanno nulla più da chiedere ma gli animi sugli spalti sono caldi. Doveva essere un clima di festa per tutti ed invece…. i ” Soliti Ignoti ” devono sempre rovinare tutto”

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...