Virgilio Sport

Supercoppa, cosa c’è dietro lo spostamento delle date: il retroscena

Quando verranno disputate le semifinali e la finale a Riad e perché è stato cambiato il calendario iniziale, tutto quello che c'è da sapere

08-12-2023 10:12

Marco Festa

Marco Festa

Giornalista

Frequentatore di stadi ed esperto di calcio, ama agganciare e far domande a idoli e futuri campioni. Anzi, spesso precorre gli addetti ai lavori e li scova prima di loro

Supercoppa, cosa c’è dietro allo spostamento delle date? La decisione è arrivata seguendo uno sviluppo cronologico preciso, alimentato da riflessioni dubbi e perplessità: proprio come quelle pubblicamente ed energicamente evidenziate dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis.

Il numero del club azzurro si era detto contrario senza mezzi termini a giocare in una zona vicina a un conflitto, tra l’altro nel pieno della stagione, con un perentorio: “È da deficienti”. Poi è tornato sui suoi passi per motivazioni di carattere economico, dato che che la Lega di A ha sottoscritto a marzo un contratto ricchissimo con l’Arabia per la disputa di quattro edizioni della Supercoppa in sei anni.

Supercoppa Italiana, quanto incassa chi vince

La prima, in programma a gennaio per la prima volta con la formula della final four, che sarà garantita dalla partecipazione di Napoli, Lazio, Inter e Fiorentina, genererà introiti pari a 23 milioni di euro: 7 finiranno nelle casse del club vincitore.

Il paradosso è che dopo che De Laurentiis è stato costretto a correggere il tiro si stanno ponendo lo stesso problema che aveva posto il presidente del Napoli proprio gli arabi. Perplessità sarebbero nate rispetto al riscontro di interesse per la sola presenza di soli due club che hanno un conclamato appeal internazionale, ma non solo.

Supercoppa Italiana in Arabia, sede e date

L’Arabia Saudita ha così, dapprima, spostato la sede delle partite da Gedda a Riad e ha inoltre provato a far slittare le date della Supercoppa. Le semifinali sono adesso in programma il 21 e il 22 gennaio, la finale il 25, ma se fosse stato per gli arabi i match in calendario sarebbero slittati alla prima settimana di febbraio per creare un palinsesto meglio con un intervallo di tempo più grande tra le partite valide per la Supercoppa Italiana e quelle per la Supercoppa spagnola, che si disputeranno fra il 10 e il 14 gennaio.

Cosa è il geoblocking e perché la Lega vuole che venga abolito

Napoli e Inter si sono opposte perché a metà febbraio riprenderà la Champions League e dopo due rinvii, martedì la delegazione capitanata dall’Head of competitions della Lega Andrea Butti e formata dagli esponenti dei 4 club partirà per i sopralluoghi a Riad. L’amministratore delegato della Lega Serie A, Luigi De Siervo, è alle prese con la votazione del Parlamento europeo del 13 dicembre per l’abolizione del geoblocking: la tecnologia limita l’accesso a determinati contenuti o piattaforme in base alla posizione geografica dell’utente e secondo l’ad: “Metterebbe a serio rischio la sostenibilità economica del calcio”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...