Virgilio Sport

Tennis Miami Open, da Pietrangeli altra frecciata a Sinner. Ma chiarisce: "Non sono invidioso di lui"

Pietrangeli e la nuova considerazione pepata su Sinner: "Non basta vincere un torneo per essere il migliore". Ma assicura: "Non sono geloso e non voglio polemizzare".

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Sulla questione si è già espresso più volte, anche scatenando qualche vivace discussione. E ha sempre ribadito di non provare alcuna invidia per i successi di Jannik Sinner. Nicola Pietrangeli, però, ogni volta sembra divertirsi a lanciare qualche frecciatina al rosso di San Candido. Lo ha fatto anche stavolta, nel corso di un’intervista a Mowmag destinata a fare rumore. Pietrangeli, leggenda del tennis italiano, celebre per le sue prese di posizione coraggiose e per le sue battute taglienti.

Pietrangeli: “Sinner il migliore? Non basta vincere un torneo”

Tagliente è stata anche laconsiderazione con cui in qualche modo ha provato a riportare sulla terra Sinner dopo gli ultimi successi, e in particolare dopo il primo Slam incamerato, gli Australian Open: “Il migliore di sempre? “Jannik è sulla buona strada, ma non basta vincere un torneo. Poi per me non si può classificare il migliore, perché dipende da tanti fattori, magari era il più bravo del momento. Qualcuno sa se Sinner avrebbe battuto Bill Tilden? Non possiamo dire ciò, questo era un’altra epoca. Alla fine della carriera si fanno le proprie valutazioni, sia in termini di risultati che di gioco”.

Slam a confronto: Pietrangeli ne ha vinti due, Jannik per ora uno

Di certo c’è che i primati di Pietrangeli in campo tricolore, rimasti imbattuti per tanti anni, adesso stanno cadendo uno dopo l’altro sotto i colpi – e soprattutto i successi – di Sinner. Sessantotto gli anni di differenza tra i due: Nicola ne ha 90, splendidamente portati, Jannik 22. “I record sono fatti per essere battuti”, ha aggiunto Pietrangeli, che in carriera ha vinto due tornei dello Slam, a Parigi. Jannik ha tanto tempo davanti per provare a eguagliare e a far meglio del suo predecessore.

L’ex campione: “Non sono geloso e non voglio fare polemiche”

Pietrangeli, in ogni caso, ha sottolineato nel corso dell’intervista di non avere alcuna volontà di polemizzare: “Non capisco chi dice che voglio fare polemica con Sinner: lui è un bravo ragazzo, forte e miliardario. Posso mai essere geloso di lui? Dovrei essere cretino, io per battere i suoi record di incassi avrei dovuto vivere otto vite ma questo non mi rende geloso. L’ho visto tre anni fa ed è sempre stato il bravo ragazzo e carino di sempre“.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...