Virgilio Sport

Ilary Blasi, il messaggio della figlia nel vortice del gossip su Noemi e Totti

La presunta gravidanza di Noemi, in un momento delicato, è stata smentita da Alex Nuccetelli, il pr amico storico di Totti. Una fake news a poche settimane dalla separazione che verrà discussa in tribunale

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Le settimane che attendono Francesco Totti e Ilary Blasi si riveleranno decisive nell’assetto degli equilibri. Il 14 marzo, salvo accordi extragiudiziali raggiunti dai rispettivi rappresentanti legali, gli ex coniugi si troveranno su fronti opposti in tribunale per aprire un capitolo doloroso, ma inevitabile per sancire la separazione.

L’ennesimo passaggio, di questa diatriba incominciata con indiscrezioni, voci poi in parte confermate dai fatti, da avvenimenti che hanno preso il sopravvento rispetto a una strategia di comunicazione. Notizie che hanno preso il sopravvento, in una tempesta perfetta. Come accaduto per la presunta gravidanza di Noemi Bocchi.

La presunta gravidanza di Noemi Bocchi: la secca smentita

Certo è che quei rumors su una presunta gravidanza di Noemi Bocchi, nuova compagna del capitano della Roma, sono state smentite per interposta persona. E che il messaggio della figlia 15enne della coppia, Chanel, svela come questa spaccatura intestina non sia affatto esente da momenti di difficoltà, fastidi e anche una inevitabile nostalgia. Almeno per ora.

Alex Nuccetelli, pr e campione di bodybuilding da sempre molto vicino a Totti, ha esternato le sue personali perplessità via social dopo che la presunta dolce attesa di Noemi è divenuto un tema prioritario: un argomento che si va ad innestare tra la vicenda della separazione e dei prossimi appuntamenti in aula e l’inchiesta della Guardia di Finanza e dell’anticiciclaggio, che ha turbato accendendo i riflettori su Totti per via degli assegni e dei versamenti importanti rivelati dal quotidiano La Verità.

“Non è vero quello che è stato scritto, non c’è un figlio in arrivo” ha detto Nuccetelli, spiegando che la notizia è stata montata ad arte interpretando in maniera fantasiosa delle sue precedenti dichiarazioni. “Tutto è stato ripreso da una mia vecchia intervista. Ma non ho mai detto che stavano diventando genitori. Mi hanno chiesto se si sposeranno. Io ho detto ‘nell’eventualità sarà più probabile programmare un figlio che un matrimonio'”, ha chiarito l’ex marito di Antonella Mosetti e amico storico di Totti. “So al 100% che lei non è incinta. So con certezza che è una notizia falsa attualmente” smentendo categoricamente l’indiscrezione.

Noemi Bocchi Fonte: IPA

Noemi Bocchi

La difesa dell’immagine di Noemi Bocchi

Sempre Nuccetelli si è poi esposto nel difendere l’immagine e l’integrità della compagna dell’ex capitano della Roma, la quale è stata attaccata frontalmente dall’ex marito, l’imprenditore del marmo Mario Caucci, che sia nell’intervista rilasciata al magazine Chi sia nell’intervento a Non è l’arena, ospite di Massimo Giletti, ha descritto una figura non limpida:

“Lei è una bravissima ragazza. Io la conosco da molto tempo, ha sempre frequentato le mie serate”. Nuccetelli ha poi commentato l’andamento della relazione tra la donna e l’ex calciatore: “Posso dire che attualmente le cose tra loro vanno benissimo. Stanno bene e lei non ha affatto cavalcato i gossip. Tra loro c’è amore e anche tanta sintonia”.

Tra Noemi Bocchi e il suo ex marito, è in corso una causa molto delicata scaturita dalla denuncia della 34enne a carico di Mario Caucci per maltrattamenti che si sta consumando in tribunale, dopo che l’attuale compagna di Totti ha reso i dettagli di una notte drammatica in una querela dalla quale, poi, è scaturita la vicenda giudiziaria che li vede contrapposti.

Ilary e il mistero dei Rolex a Parigi

Mentre Ilary, rientrata da un viaggio a Parigi che ha suscitato interrogativi, gode da quel che trapela da un post sui social della figlia Chanel di un grande appoggio affettivo da parte della sua primogenita, l’ex coniuge che ha sempre dedicato cura e attenzione alla sua famiglia si misura con questi messaggi che, scarni ed essenziali, non potranno riassumere quanto vissuto in questi mesi.

“Prima di tutti”, recita Chanel con una foto della mamma e della sorella minore Isabel, 6 anni.

Di certo l’intento di entrambi, Totti e Ilary, era di mantenere più protetti possibile i loro tre figli che hanno trascorso proprio di recente un viaggio ai Caraibi e a Miami con il padre e la nuova compagna, Noemi Bocchi. Una pausa necessaria, prima di affrontare quel che attende gli ex coniugi. In aula e fuori.

Ilary Blasi Fonte: Instagram

Ilary Blasi

Ilary a Parigi riaccende la guerra dei Rolex

Dai comunicati disgiunti in avanti, si è consumata la guerra dei Rolex finita in tribunale (per via della richiesta di restituzione da parte di Ilary), più altre vicende come l’indagine dell’antiriciclaggio che stanno pesando sulla separazione Totti-Blasi, complicata dall’assenza dell’accordo extragiudiziale a cui facevamo accenno.

Intanto, Ilary Blasi ha esibito in discoteca a Parigi maglietta bianca e jeans (griffatissimi, come sempre) e non scioglie uno dei misteri che si è andando inspiegabilmente ingrandendo attorno a questa trasferta transalpina ovvero di chi è quel Rolex esibita come provocazione, in bianco e nero, e a quando risalirebbero queste foto con Bastian (si suppone sia lui) senza che si siano aggiunti dettagli dopo i commenti velenosi e insinuanti che si stanno susseguendo sui social.

A Milano, in occasione della festa per i 46 anni di Michelle Hunziker, Ilary è arrivata da sola senza accompagnatore e senza rilasciare dichiarazioni.

Totti e i Rolex venduti a Montecarlo

Sugli orologi di lusso dei Totti c’è ormai una lunga serie di notizie che, in questi giorni, vanno arricchendo quello che è già noto. Il 5 gennaio per la precisione, dagospia aveva posto interrogativi più che legittimi sulla destinazione di quei beni che rappresentavano un investimento oltre che preziosi doni e proprietà di valore simbolico per Totti, amante di questi preziosi orologi ma anche collezionista attento (come in ogni sua mossa, in carriera) ai risvolti derivanti dalla cessione di simili oggetti che, stando alle ricostruzioni, sarebbero stati marchiati con incisioni riconducibili a lui.

Secondo questa ricostruzione, alcuni elementi indurrebbero a ritenere che due orologi in particolare della collezione con impresso sulla cassa l’incisione As Roma e il numero 10 sarebbero stati venduti nell’estate del 2020 a un gioielliere di Montecarlo, alla cifra di 15mila euro l’uno. Un affare, considerato il bene in questione e la sua esclusività, ma questo è quanto.

L’audio esclusivo di Massimo Giletti

Una questione su cui, è tornata anche l’inchiesta di Massimo Giletti a Non è l’arena nel corso della quale è stato montato un audio esclusivo nel quale una voce, quella di Totti, conversando con il suo interlocutore spiega che “Nun ne so’ niente. Neanche so di chi sono quei ca… di orologi”, si sente.

Stando a quel che dagospia aveva anticipato, i Rolex erano riconducibili a Totti per via di quelle incisioni che non lasciavano dubbi: la scritta AS Roma, l’altro invece ha il numero 10 sul cinturino e sul retro della cassa di uno degli accessori e alla data, 9 dicembre 2013.

Proprio la serata della celebre festa della Roma, durante la quale il presidente della squadra regalò ai giocatori l’orologio che ha segnato un momento storico e, dunque, non si comprende il perché l’ex capitano avrebbe dovuto cederlo.

Nell’audio di una sua conversazione telefonica fatto ascoltare durante il talk condotto da Giletti, si sente la voce che si suppone sia di Totti dire:

“Neanche c’è bisogno che me lo dici. Neanche so di chi ca… sono quegli orologi. Sì m’hanno mandato pure a me le foto, ma non so di chi sono. Chi ca… si è mai venduto niente. Qualcuno ha fatto gli orologi con scritto ‘Totti’, così…”

L’esplosione della guerra dei Rolex

Un pasticciaccio brutto, insomma su cui vige massima incertezza a parte il fatto che non sarebbero gli stessi orologi che Ilary ha prelevato dalla cassetta di sicurezza e che ritiene essere dei regali. Dunque, non si tratterebbe dei due Rolex dei quali dagospia aveva pubblicato le immagini.

Sul versante dei Rolex (e dei beni di lusso che sono stati inclusi nel famoso inventario) appuntamento alla prossima udienza con annessi testimoni.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...