,,
Virgilio Sport SPORT

Mercato Juventus: accelerata per Max Allegri, addio a Pirlo

L'allenatore livornese è la tessera principale del domino delle panchine: John Elkann dà il benservito a Pirlo e Paratici e vuole chiudere per il ritorno del tecnico dei cinque scudetti, ma Real Madrid e Inter non sono fuorigioco.

26-05-2021 10:00

Nulla è come appare. Nel calcio in generale, nel calciomercato in particolare e ancora di più in casa Juventus.

Così, dopo aver pensato di confermare in panchina Andrea Pirlo nella prossima annata anche durante i tanti periodi bui della stagione, ora la dirigenza bianconera avrebbe preso la decisione di esonerare il tecnico bresciano nonostante il finale in bellezza con la conquista della Coppa Italia e del quarto posto in campionato.

Il grande favorito per guidare la Juventus nella prossima stagione è infatti Massimiliano Allegri, ormai vicino a tornare sulla panchina che è stata sua per cinque anni, dal 2014 al 2019, con altrettanti scudetti, quattro Coppe Italia, due Supercoppe Italiane e due finali di Champions League perse contro Barcellona e Real Madrid.

A imprimere la svolta è stata la proprietà bianconera, in particolare John Elkann, che vuole un profilo di alto livello per rilanciare la squadra al termine di una stagione positiva a livello di titoli vinti, ma troppo sofferta in campionato, al di là della mancata conquista del 10° scudetto consecutivo.

Sulla stessa linea di Elkann è il riconfermato presidente Andrea Agnelli, deciso a rimangiarsi la scelta fatta nove mesi fa, quella di puntare su Pirlo, ma anche a dare il benservito dopo undici anni al direttore sportivo Fabio Paratici, a scadenza nel prossimo giugno. Al suo posto potrebbe essere promosso il braccio destro Federico Cherubini.

I contatti tra Allegri e la Juventus si susseguono da settimane, così le risate e gli abbracci durante la ‘Partita del Cuore’ sono avvenuti a cose (quasi) fatte.

A favorire la Juventus anche l’indecisionismo del Real Madrid. Florentino Perez non ha ancora scelto l’erede di Zinedine Zidane e ha chiesto ad Allegri di aspettare fino a giovedì: il tecnico livornese è stuzzicato dalla possibilità di approdare su una delle panchina più prestigiose d’Europa, ma il pressing della Juventus rischia di essere troppo incalzante per dire di no.

Gli ex campioni d’Italia hanno fretta di stringere anche perché gli ultimi sviluppi in casa Inter, con il divorzio da Antonio Conte ormai a un passo, potrebbero spingere l’ad dei nerazzurri Beppe Marotta a contattare lo stesso Allegri, ma i nerazzurri sono zavorrati dal pesante contratto di Conte e dalla politica di tagli imposta da Steven Zhang, alla base della rottura con il tecnico dello scudetto.

A confermare l’imminente ritorno di Allegri a Torino è anche il suo maestro storico, Giovanni Galeone, che si è sbilanciato in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’: “Chi non vorrebbe allenare il Real? Un’esperienza all’estero manca a Max, ma credo che la vera sfida per lui sia tornare alla Juve. Fu esonerato per divergenze tecniche con la dirigenza, ma credo che adesso si siano resi conto che aveva ragione e che qualcosina bisognava cambiare”.

“Max è pazzo per Chiesa e pensa di poter far rendere bene anche Kulusevski” ha aggiunto Galeone.
 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...