Virgilio Sport

US Open: Fognini ci prova e fa sognare, ma vince sempre Rafa Nadal

Il tennista ligure riesce a portarsi a casa il primo set prima di crollare e cedere in quattro. Non viene replicata l'impresa di sette anni fa, Nadal al terzo turno

Pubblicato:

Non riesce l’impresa a Fabio Fognini, perchè di impresa si sarebbe trattato quest’anno e contro questo Rafael Nadal che nessuno ha ancora battuto negli Slam del 2022.

Sette anni fa il tennista ligure aveva dato una lezione al mancino di Manacor, oggi regge appena un set e mezzo prima di venire battuto in quattro set 2-6 6-4 6-2 6-1. Con questa vittoria, inoltre, Nadal si qualifica matematicamente per la Finals che si terranno a Torino a fine stagione.

Fognini fa suo il primo set, tanti errori di Nadal

Nadal sembra prendere subito il sopravvento, tenendo a zero il primo turno di battuta e costringendo subito Fognini ai vantaggi nel suo turno. Il primo parziale comunque si gioca sul dritto, ed è qui che il ligure riesce a fare la differenza.

Nadal commette tantissimi errori sia col rovescio che col servizio, e questo permette a Fognini di prendersi due break già nel primo set, nel terzo e nel settimo game portandosi sul 5-2 per poi chiudere 6-2 in scioltezza.

Una bella versione di Fognini all’inizio, concentrato e deciso, poi cede dal secondo in poi.

Dal 4-2 del secondo set la partita cambia, Nadal sente il pericolo e reagisce

Sembra una partita buona per Fognini, che riesce a portarsi fino al 4-2 nel secondo set prima che Nadal si accorga di essere in difficoltà e decida di alzare sensibilmente i giri del motore.

Da qui in poi, l’iberico infila cinque giochi consecutivi, cosa che riporta la gara in parità. Per Nadal poi saranno ben 13 dei 15 game successivi, cosa che lo porta sul 2-1 e sul 3-0 al quarto set.

Dopo la racchettata al naso Nadal cede un game (3-1), prima di vincere i successivi tre in semplicità e portarsi a casa un match che rischiava di complicarsi eccome.

I numeri del match e l’incidente di Nadal

La partita si è chiusa in quattro set in due ore e 42 minuti di gioco. La partita di Fognini non è stata male anche se un solo ace, nove doppi falli, il 62% di prime ma appena 52% dei punti: 15 punti nelle 19 avanzate a rete, 24 vincenti e 60 errori gratuiti.

Nadal dall’altra parte è riuscito a realizzare quattro ace, ha commesso appena due doppi falli, 11 punti in 15 discese a rete, 20 vincenti e 37 errori gratuiti.

Al prossimo turno Nadal se la vedrà col il francese Richard Gasquet.

A metà del quarto set, sul 3-0, Nadal viene colpito da una devastante racchettata in faccia che lo ha costretto ad accasciarsi a bordo campo e a interrompere per un attimo la sua partita. Dopo un rovescio la sua racchetta ha toccato il campo e gli è rimbalzata in pieno volto.

Dopo la gara, Nadal ha definito uno “choc” questa botta in faccia, che però fortunatamente non gli è costata il ritiro, anche se è stato certamente molto pericoloso.

US Open: Fognini ci prova e fa sognare, ma vince sempre Rafa Nadal Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Falkensteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...