,,
Virgilio Sport SPORT

Valentino Rossi affondato dall'ex: "E' rimasto troppo in MotoGp"

Burgess: "La cosa preoccupante è che in gara sta finendo dove si qualifica".

Valentino Rossi sta vivendo forse la stagione più complicata della sua carriera: dopo una prima parte di Mondiale discreta, le prestazioni del centauro di Tavullia sono peggiorate, tanto che il Dottore in classifica generale è scivolato al settimo posto, dietro anche alle Yamaha di Vinales e Quartararo. E’ da Austin che il centauro di Tavullia non sale sul podio, poi sono arrivati quattro ritiri e una serie preoccupante di piazzamenti.

Forse è rimasto un po’ troppo a lungo in MotoGp“, è quanto ha dichiarato in un’intervista concessa al sito ufficiale del Gran Premio d’Australia Jeremy Burgess, lo storico capo tecnico con cui Valentino Rossi ha vinto sette mondiali nella classe regina.

Parole che fanno rumore proprio perché è Burgess a pronunciarle: “La cosa preoccupante, che per me è anche la cosa più triste, è che in gara sta finendo dove si qualifica. Qualche anno fa, non ci saremmo preoccupati se si fosse qualificato decimo, perché sapevamo che avrebbe recuperato subito quattro o cinque posizioni e sarebbe salito sul podio o avrebbe lottato per farlo”.

Burgess non si è espresso sul prosieguo della carriera di Rossi, ma ha concluso così: “Se questo è un altro passo giù per il pendio, chi lo può sapere?”.

Sulla gara in Australia nel prossimo weekend: “Il cuore dice Valentino, ma la testa dice Marquez. Marc non ha mai avuto troppa fortuna a Phillip Island”.

La forza del catalano è incontestabile: “E’ emozionante guardarlo, perché non sono convinto che la Honda sia la migliore moto là fuori, guardare le prestazioni degli altri piloti”.

SPORTAL.IT | 23-10-2019 17:53

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...