,,
Virgilio Sport

Var, il caso Juve-Salernitana cambia tutto: rivoluzione fuorigioco

Già fissata una riunione tra Lega e Aia: si va verso l'introduzione del fuorigioco semiautomatico in Serie A già da ottobre. Intanto il caso Candreva fa il giro del mondo

13-09-2022 09:45

Il clamoroso errore del Var nei minuti finali di Juventus-Salernitana ha già fatto il giro del mondo. L’errato annullamento del gol del 3-2 di Arkadiusz Milik a causa del presunto fuorigioco di Leonardo Bonucci, tenuto in realtà in posizione regolare da Antonio Candreva, sembra destinato a fare giurisprudenza e a determinare un cambiamento di regole in corso d’opera nel calcio italiano.

Premier e Serie A verso fuorigioco semi-automatico

Sulle colonne del Times, intanto, quanto avvenuto all’Allianz Stadium durante Juventus-Salernitana ha avuto ampia risonanza al punto che i vertici del calcio inglese sono pronti a chiedere alla FA l’autorizzazione a iniziare ad adottare dalla prossima stagione il cosiddetto “fuorigioco semi-automatico”, l’ultima grande novità ideata dall’International Board con l’avallo di Uefa e Fifa per provare a ridurre ulteriormente gli errori nella valutazione degli offside da parte di arbitro, assistenti e addetti al Var, ma soprattutto a velocizzare i tempi di valutazione delle immagini. Sulla stessa linea c’è, ovviamente, la Serie A, dove però i tempi potrebbero essere anticipati. Secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, infatti, i vertici dell’Aia starebbero spingendo per introdurre anche in Italia la sperimentazione del fuorigioco semiautomatico già dal mese di ottobre.

Juve-Salernitana arriva sulla stampa inglese: “Scene mai viste”

L’utilizzo del fuorigioco semi-automatico nel prossimo Mondiale in Qatar è stato già ufficializzato dalla Fifa, ma in settimana è già prevista una riunione tra la Lega e Alfredo Trentalange, presidente dell’Aia, per valutare tempistiche e modalità di quella che sembra poter essere un’altra rivoluzione per il calcio italiano al fine di evitare il “tipo di scene viste nel fine settimana nella partita Juventus-Salernitana”, virgolettato riportato proprio dal ‘Times’ e riferito all’errore arbitrale, ma anche al caos di proteste scatenatosi in campo con oltre 40 giocatori sul terreno di gioco e le successive espulsioni di Cuadrado, Fazio ed Allegri.

“Fuorigioco semi-automatico”: cos’è e come avrebbe evitato l’errore del Var in Juventus-Salernitana

Nel dettaglio la novità tecnologica sulla valutazione del fuorigioco permetterà di valutare la posizione dei giocatori con più precisione e in poco tempo abbattendo il rischio di incorrere in errori clamorosi come quello di Torino, dovuto al fatto che l’immagine che comprendeva Candreva “pescato” dalla telecamera bassa, definita “tattica”, non era a disposizione nella Var Room di Lissone.

Il “semi-automated offside” consiste in 12 telecamere installate nello stadio, che si aggiungono a quelle delle televisioni, in grado di tracciare 29 “punti-dati” di ogni singolo giocatore e quindi di individuarne la posizione in campo con maggiore accuratezza grazie anche a un microchip installato nella palla. La sala Var riceve segnali sullo spostamento del pallone 500 volte al secondo, dati che vengono inoltrati all’Avar chiamato poi a comunicare con il Var e con l’arbitro in campo.

Il fuorigioco semi-automatico è stato utilizzato per la prima volta nella storia durante la prima giornata della fase a gironi di Champions League 2022-’23 nella partita Borussia Dortmund-Copenaghen del 6 settembre, quando Rasmus Falk, centrocampista della squadra danese, si è visto annullare un gol grazie all’utilizzo del nuovo sistema implementato da Uefa e Fifa, che aveva già debuttato in occasione della Supercoppa Europea giocata ad Helsinki lo scorso 10 agosto tra Real Madrid ed Eintracht Francoforte.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...