,,
Virgilio Sport SPORT

Varriale torna a far infuriare i tifosi della Juve

Continuano le polemiche per il mancato giallo di Pjanic in Inter-Juve, giornalista della Rai commenta ed è bufera

Da ieri non si parla d’altro. L’episodio arbitrale del secondo potenziale cartellino giallo che sarebbe costato l’espulsione a Pjanic in Inter-Juve che fu poi decisivo per lo scudetto vinto dai bianconeri in volata sul Napoli. Il retroscena del presunto audio di Orsato, proprio su quell’episodio, che sarebbe sparito, ha scatenato una vera e propria “battaglia” sui social. Non si è tirato indietro nel dire la sua Enrico Varriale che si è attirato addosso per l’ennesima volta gli improperi del tifo bianconero.

Espulsione Pjanic, il tweet di Varriale

Il giornalista di Rai Sport si è lasciato andare ad un commento molto pesante su quell’episodio: “É innegabile che #Pecoraro abbia sbagliato tempi e contenuti del suo intervento.Detto questo,è innegabile che il mancato 2ndo giallo di #Pjanic in #InterJuve resti uno dei più inspiegabili e scandalosi errori arbitrali degli ultimi 20 anni. Solo chi è in malafede può negarlo”.

Inter-Juve, i veleni, l’audio di Orsato, la rivelazione di Pecoraro

In quella partita di San Siro finì sotto accusa l’arbitro Orsato di Schio, che commise diversi errori ma uno in particolare su tutti: la mancata espulsione di Pjanic per una seconda ammonizione mai comminata e che avrebbe lasciato la Juve in 10 già dal primo tempo. .

La Juve che sentiva il fiato sul collo del Napoli dopo la zuccata di Koulibaly allo Stadium, riuscì a vincere quella partita per 3-2 con un rimonta negli ultimi minuti firmata Cuadrado-Higuain. Il giorno dopo il Napoli perse a Firenze i sogni di gloria tricolore.

Il Mattino ha rievocato quell’episodio intervistando Giuseppe Pecoraro, capo della procura FIGC dall’agosto del 2016 fino allo scorso dicembre che avrebbe voluto indagare su quell’episodio sentendo le registrazioni arbitrali ma: “Quel file su Inter-Juve di Orsato è sparito”. Oggi poi l’altro giornalista Maurizio Pistocchi ha rilanciato le polemiche.

Lo “juventino” Zampini risponde a Varriale

Tra i primi a difendere la sua Juve, proprio sul profile sul giornalista napoletano è il giornalista-tifoso Massimo Zampini che scrive ironicamente: “E alle 23 di domenica 3 maggio 2020 arriva il moviolone del diretur. Ora la fase 1 è chiusa sul serio”.

Su Varriale è bufera social Inter-Juve

La difesa dei tifosi della Juve è evidente e punta sulla partita in generale e su altri errori anche contro i bianconeri: “Una seconda ammonizione non data, in una partita con errori gravi anche nella direzione opposta, sarebbe tra i più inspiegabili e scandalosi errori degli ultimi 20 anni? Per piacere… con tutto il rispetto per la sua opinione”; “Sanno benissimo che in quella partita ci furono errori evidenti e determinanti da entrambe le parti. É molto più conveniente cavalcare l’onda dell’ignoranza e l’alibi della sconfitta”.

Non mancano quelli che sottolineano la differenza di trattamento con altri errori gravi: “E il tuffo di Mertens con la Fiorentina e’ uno dei tuffi più pirotecnici mai visto in tutte le piscine italiane dai tempi di Klaus Di biasi”; “E questo invece è il placcaggio più bello del sei nazioni , la smetta di fare il tifoso e faccia il giornalista serio, invece il giorno dopo a Firenze il Napoli ha vinto 3-0 giusto”.

SPORTEVAI | 04-05-2020 10:13

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...