Virgilio Sport

Verona, Gresele resta grave: le prime ricostruzioni dell'accaduto

Il terzino della Primavera dell'Hellas è ricoverato in rianimazione dopo essere rimasto folgorato dai fili del treno: forse una bravata alla base dell'incidente.

Pubblicato:

Il calcio italiano e l’Hellas Verona in particolare vivono ore d’ansia per Andrea Gresele.

Il difensore della Primavera gialloblù, classe 2002, sta lottando tra la vita e la morte dopo l’incredibile incidente subito nella notte di domenica.

Il ragazzo è rimasto folgorato dopo aver toccato i fili di un treno. Ricoverato d’urgenza presso l’ospedale di Borgo Trento, Andrea è stato immediatamente operato per ridurre un vasto edema cerebrale, ma resta in condizioni molto gravi nel reparto di rianimazione.

Mentre i medici stanno provando a salvarlo, la polizia ferroviaria staa cercando di ricostruire la dinamica dei fatti.

Secondo le prime indiscrezioni, riportate da ‘Today Cronaca’, il ragazzo si trovava insieme degli amici con i quali aveva condiviso una festa in un appartamento di Via Galilei, preso in affitto per tutto il fine settimana. La casetta ha un piccolo giardino rivolto verso la recinzione della ferrovia e da questo giardino, da solo o in compagnia di qualche amico, Andrea avrebbe raggiunto la recinzione per poi salire su una sedia.

Resta da capire il passaggio successivo, ovvero quello che ha permesso a Gresele di passare dalla seggiola al tetto di un vagone fermo alla stazione di Porta Vescovo.

Qui lo sfortunato ragazzo avrebbe perso l’equilibrio rimanendo folgorato per un contatto con i fili del treno. Gli amici hanno subito chiamato i soccorsi e i sanitari sono stati aiutati dai vigili del fuoco per spostare Andrea dai binari alla barella dell’ambulanza che lo ha poi condotto in ospedale.

La scarica di elettricità ha provocato una grave ustione alla mano, mentre la caduta gli ha procurato la frattura di una vertebra ed un forte trauma cranico alla base dell’edema ridotto durante l’operazione che ha avuto esito positivo.

La carriera di Gresele, nato il 18 aprile 2002, studente dell’istituto Seghetti e terzino titolare della Primavera del Verona, è iniziata nell’Altovicentino. I dirigenti del Verona lo hanno scoperto a 16 anni e da quel momento è partita la trafila nelle giovanili dell’Hellas. Molto apprezzato dal tecnico Ivan Juric, Gresele era stato convocato per la gara di Coppa Italia contro il Cagliari del 25 novembre, vinta 2-1 dai sardi.

Il Verona si è stretto intorno alla famiglia, senza rilasciare comunicati ufficiali sull’accaduto, ma in ospedale al fianco della famiglia di Andrea ci sono tra gli altri il direttore del settore giovanile gialloblù Massimo Margiotta e l’allenatore della Primavera Nicola Corrent.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...