Virgilio Sport

Vuelta, Roglic contento di non aver perso terreno: “Non la mia giornata migliore”

Lo sloveno della Jumbo-Visma ha chiuso al 7° posto la terza tappa con arrivo sul Picon Blanco cedendo la maglia rossa al vincitore di giornata Rein Taaramäe.

Pubblicato:

Vuelta, Roglic contento di non aver perso terreno: “Non la mia giornata migliore” Fonte: Getty Images

Primoz Roglic ha bluffato ingannando sia gli addetti ai lavori che i diretti rivali per la maglia rossa i quali, sulle rampe dell’ascesa conclusiva del Picon Blanco, non l’hanno attaccato.

Se qualcuno, infatti, avesse provato a produrre un’accelerazione decisa avrebbe probabilmente visto lo sloveno perdere contatto coi primissimi per la generale visto che, come da lui ammesso nel post-tappa, non era affatto in grandissima giornata.

Non è stata la mia giornata migliore, ma tutto sommato è andata bene alla fine, quindi resto ottimista” ha detto subito dopo il traguardo un affaticato Roglic.

“Oggi è stata una giornata molto ventosa, il che ha reso la tappa più ancora difficile. Penso che oggi si sia visto che non ci interessava tenere la maglia rossa, per noi è meglio così”.

Riuscendo a non palesare le proprie difficoltà, l’alfiere della Jumbo-Visma ha quindi ottenuto il duplice risultato di non perdere terreno dai rivali per la generale e, allo stesso tempo, di cedere la maglia di leader a un corridore poco pericoloso per la classifica guadagnando così del perzioso tempo nel dopo tappa (di solito occupato dai cerimoniali e dalle interviste) per recuperare meglio dagli sforzi fatti.

Inevitabile, dunque, la chiosa finale fornita dallo sloveno ai giornalisti: “Alla fine dei conti oggi sono felice”.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...