,,
Virgilio Sport

Alla scoperta del "TeamGullit":il progetto eSports della star olandese

Ruud Gullit è stato uno dei primi atleti a credere fortemente nello sviluppo del mono eSports. Sin dal 2018 infatti la sua academy di FIFA è stata fondata, e ad oggi è una delle più importanti del panorama competitivo mondiale.

11-07-2022 11:42

Alla scoperta del "TeamGullit":il progetto eSports della star olandese

Ruud Gullit è stato uno dei primi atleti a credere fortemente nello sviluppo del mono eSports. Sin dal 2018 infatti la sua academy di FIFA è stata fondata, e ad oggi è una delle più importanti del panorama competitivo mondiale.

Una delle prime academy della storia dell’eSports

La star olandese oramai 5 anni fa, ha investito nello sviluppo degli eSport diventando un ambasciatore della sua stessa accademia di eSports FIFA, il “Team Gullit”. L’obiettivo dell’accademia è fornire ai giocatori FIFA di talento la possibilità di sfondare nella più ampia scena internazionale. L’accademia Gullit nel corso di questi anni ha offerto ai talenti promettenti una guida e una formazione professionale per aiutarli a portare il loro gioco al livello successivo in modo da poter diventare le stelle della prossima generazione.

L’Academy è stata una delle prima a supportare i suoi giocatori sia attraverso l’allenamento che il coaching, nonché sviluppando strumenti software per analizzare e migliorare il gameplay sia a livello strategico che tattico dei giocatori dell’Academy. È un’accademia onnicomprensiva poiché i giovani aspiranti professionisti riceveranno consigli su come gestire i social media e creare il proprio marchio personale. Guardando il progetto cinque anni dopo, possiamo dire che Ruud è stato a dir poco profetico sull’importanza di questi elementi al giorno d’oggi, un vero pioniere del settore.

Il parallelismo tra eSports e sport secondo Gullit

“Sono finito nel mondo della FIFA per via dei miei due figli. Uno di loro gioca a calcio professionistico e l’altro mio figlio ama giocare a FIFA più che giocare a calcio nella vita reale. Quando ho visitato i Campionati Mondiali FIFA l’anno scorso, mi sono reso conto che c’è un mondo così enorme dietro il videogioco. La strategia e le scelte che fanno i giocatori di FIFA hanno una forte somiglianza con lo sport della vita reale“, afferma l’ex calciatore Ruud Gullit.

Nuovi sponsor e l’andamento del progetto

Dopo cinque anni dalla sua fondazione, il “Team Gullit” rappresenta una delle migliori realtà in ambito competitivo. Attualmente il team ha otto talenti di FIFA nel roster, ma sempre più spesso aziende e squadre di calcio che si stanno avvicinando a questo mondo, si affidano al team per la costruzione del proprio roster. E’ il caso della  partnership con il noto marchio di eSports svedese Ninjas in Pyjamas, creando così un nuovo team di eSports chiamato TG.NIP. L’azienda è anche partner di Samsung, Red Bull e del produttore di orologi Seiko.

Ancora la squadra di calcio nordamericana MLS Atlanta United ha recentemente firmato una partnership per gli eSports con l’accademia e l’organizzazione FIFA eSports Team Gullit. Il team olandese aiuterà ad allenare e sviluppare i giocatori FIFA dell’Atlanta United. Nonostante la partnership sia ufficiale solo ora, Atlanta ha già collaborato con il Team Gullit negli ultimi due anni. L’Atlanta United si è avventurato per la prima volta negli eSports FIFA nel 2018 e da allora è attiva nel settore. Il club ha attualmente due giocatori brasiliani nel suo roster, Paulo Neto e Vini Leiva. Poco dopo aver formato la squadra, Atlanta ha arruolato il Team Gullit per aiutare a sviluppare i giocatori, con la partnership ora ufficializzata.

Georgia O’Donoghue, Vice President of Business Operations dell’Atlanta United, ha aggiunto: “Essendo una delle squadre di maggior successo nelle FIFA Global Series, il Team Gullit continuerà a fornire ai nostri giocatori alcuni dei coaching più completi nel settore degli eSport”.

SOCIAL MEDIA SOCCER

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...