Virgilio Sport

Amazon University Esports: al via le finali del Winter Split

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato, partono le finali del primo split invernale della stagione 2022/23 targata Amazon University Esports. Chi riuscirà a vincere portando la propria università in Europa?

13-12-2022 18:19

Francesco Basile

Francesco Basile

eSport Web Editor

Nato con i videogame, è già un superesperto di eSports. Ha fatto nascere diverse iniziative di settore e sa tutto, ma veramente tutto, di quello che ruota dentro e intorno al mondo dello sport virtuale. Per Virgilio Sport approfondisce e racconta l’eSport a 360 gradi con l’esperienza di un giovanissimo veterano.

Amazon University Esports: al via le finali del Winter Split

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato, partono le finali del primo split invernale della stagione 2022/23 targata Amazon University Esports. Chi riuscirà a vincere portando la propria università in Europa?

L’atto conclusivo

Un percorso durato oltre due mesi, quello del primo split invernale della nuovissima stagione dell’Amazon University Esports. Siamo ad un passo dallo scoprire chi saranno le università vincitrici che si aggiudicheranno il premio di campioni d’inverno e non solo. Ricordiamo infatti, che i qualificati di questo split invernale, andranno poi a rappresentare l’Italia con la propria università all’University Esports Master, la competizione europea con tutte le università vincitrici. Ci aspettano dunque giorni all’insegna del divertimento e dello spettacolo.

I numeri e le novità di Winter Split

Prima di passare al programma nel dettaglio, ripercorriamo insieme questi primi mesi del nuovo progetto AUE. Non solo competizione ma anche e soprattutto attività per gli studenti. Nello specifico, per la prima volta in assoluto, Amazon University Esports ha avviato in Italia il cosiddetto “Social Plan”, ovvero un programma volto alla formazione degli studenti italiani tramite dei workshop tenuti da professionisti del settore. L’orientamento ha lo scopo di fornire nuove conoscenze ai ragazzi con lo scopo di prepararli ad un ipotetico futuro lavorativo nel settore. In questo split invernale già due tappe organizzate, presso l’Università di Napoli e Perugia. Maggiori informazioni sui topic scelti e sulle due giornate, sono disponibili all’interno del sito ufficiale. Il programma di formazione ripartirà da Febbraio e continuerà per tutto il 2023.

La risposta degli studenti è stata incredibile. Durante questi primi due mesi di competizione oltre 1800 studenti hanno preso parte ai tornei, per un coinvolgimento totale di 63 università. Numeri che certificano la crescita del progetto ed il sempre maggiore interesse degli studenti verso questo mondo. Ricordiamo che da Gennaio in poi apriranno le iscrizioni per il secondo split estivo che si svolgerà tra Marzo e Maggio. Le aspettative sono ancor più alte.

Le università finaliste

Nella settimana delle finali ogni giorno sarà dedicato ad un singolo gioco. Ricordiamo che i titoli scelti per quest’ anno sono stati: League of Legends, VALORANT, Teamfight Tactics, Clash Royale e Rocket League.
Si parte Mercoledì 14 dicembre, scendendo in campo per la finale del torneo di Rocket League, che vedrà coinvolto il team “Pesto University” dell’università di Genova, contro “Cavalli Sapienza Roma” dell’università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Giovedì sarà la volta delle gran final di TFT dove i migliori otto giocatori si daranno battaglia per il titolo finale. I qualificati sono: Giuseppe Natile (Università degli Studi di Milano Bicocca); Nico Isman(Università degli Studi di Roma “La Sapienza”); Federico Puglisi (Università degli Studi di Catania); Francesco Perrelli (Università degli Studi di Napoli “Federico II”); Samuele Manduchi (Università di Bologna); Alessandro Pierantozzi (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”); Andrea Yuki Alvisi (Università di Bologna); Giuseppe Fraggetta (Università degli Studi di Catania)

Successivamente sarà la volta del week end, che comincerà all’insegna del videogioco di casa SuperCell “Clash Royale”. Tre sono i ragazzi che sono riusciti ad accedere alla finalissima di Venerdì 16 dicembre : Davide Barone (Università degli Studi di Palermo); Matteo Clementi (Università degli Studi di Udine); Luca Mancuso (Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro).

I due giochi di squadra per eccellenza infine, chiuderanno in bellezza la settimana. Sabato 17 dicembre il team dell’università degli Studi di Padova “Unipd Cheng Edition” affronterà il team  dell’università di Roma “La sapienza” nella finale di League of Legends.
Lunedì 19 infine, andrà in scena l’atto conclusivo di Valorant, ancora una volta un team proveniente dall’università di Roma “ La sapienza” se la vedrà con il team “UNITonti” dell’università degli studi di Torino

Il programma

Tutte le finali saranno trasmesse in diretta sul canale twitch ufficiale di King Esport, che da quest’anno è il partner italiano dell’evento, con il commento live dei ufficiali dell’evento che saranno i seguenti Alessio “Ambush96” Saija e Lorenzo “AceRoxas” Di Berardino per League of Legends,Diego “Grigua” Lazzari e Giacomo “Jjack” Podestà per VALORANT; Yuri “Zero” Franchini per TFTAlessio; Luca “Klais” Morga per Clash Royale; Lorenzo “Kuma” Castiglia e Nicolas Ezequiel “Nickarg” Sosa per Rocket League

Ciascuna finale inoltre, comincerà alle ore 18, eccezion fatta per quella di League of Legends che avrà inizio alle ore 15.
Lo spettacolo sta per cominciare!

Leggi anche:

Caricamento contenuti...