Virgilio Sport

Ansia Juventus: Allegri ha poche certezze e tantissimi problemi

Oltre alle pesanti assenze, i bianconeri sono una squadra scostante: difesa ballerina e giocatori fuori forma. E mercoledì a Torino arriva il Benfica.

Pubblicato:

Il pareggio interno con la Salernitana (caos gol annullato ad Arkadiusz Milik a parte), ha certificato il momento delicato in casa Juventus. Il tecnico Massimiliano Allegri è alle prese con tante questioni di non facile soluzione.

Juventus, difesa incerta e momenti di blackout

Come sottolineato da Leonardo Bonucci, “… Quando indossi questa maglia devi essere costante, non puoi vivere sulle montagne russe”. In effetti, in questo tribolato inizio di stagione, la Juventus ha avuto alti e bassi continuamente.

Sotto accusa, in particolare, la difesa. Nelle ultime due uscite, nei soli primi tempi, la Vecchia Signora ha incassato ben quattro gol. L’ultima volta che la Juventus aveva chiuso un primo tempo in svantaggio di almeno due gol in un match casalingo in Serie A risaliva al 25 aprile 2004 con Marcello Lippi alla guida (1-3 v Lecce in quel caso). Dati che non sono affatto incoraggianti. Serve più attenzione e non avere blackout come nel caso dei due gol subiti dai granata. Ad oggi, in campionato, la Juventus non ha mai perso ma ha pareggiato quattro gare su sei disputate.

Juventus, sotto accusa Kean e Cuadrado

Ci sono diversi giocatori che non sembrano riuscire ad essere impattanti. In particolare, sotto accusa Moise Kean e Juan Cuadrado. Il primo ha avuto un’altra chance ma l’ha sprecata, confermando di essere in grande difficoltà (tanti i fischi al momento della sua sostituzione).

Sta faticando enormemente anche Juan Cuadrado. Al di là degli errori (evidenti) iu queste prime uscite, preoccupa il nervosismo del colombiano che, nel finale di partita con la Salernitana, è stato anche espulso.

Juventus, la lunga lista degli assenti e l’attacco in affanno

Ovviamente, pesano enormemente i tanti assenti. L’infermeria bianconera è super affollata. Paul Pogba, appena operato, tornerà a gennaio. Angel Di Maria deve essere gestito in maniera oculata e Federico Chiesa non è ancora pronto.

Tre assenze che farebbero vacillare chiunque, visto che parliamo di tre top player assoluti. Infatti, l’attacco va a singhiozzo. Al momento, Dusan Vlahovic sembra rendere meglio se ha al fianco Arkadiusz Milik. I due potrebbero giocare insieme già mercoledì contro il Benfica. Poi c’è la questione Massimiliano Allegri, ritenuto da buona parte della tifoseria il vero colpevole di questo inizio stentato della Juventus. Il tecnico è sicuro che la squadra migliorerà. La sfida di Champions League con il Benfica potrebbe essere uno spartiacque della stagione.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...