Virgilio Sport

Orsato esce allo scoperto: era contrario al Var, poi manda messaggio a Mourinho

L'arbitro di Schio si confessa in un'intervista al Corriere dello Sport, dal difficile rapporto con la tecnologia alle critiche dello Special One

11-10-2023 10:22

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Dalla contrarietà (iniziale) al Var ai rapporti con José Mourinho: l’arbitro Daniele Orsato si racconta in una lunga intervista concessa al Corriere dello Sport. Un’ulteriore apertura, dunque, della classe arbitrale dopo ‘Open Var‘, la trasmissione in onda su Dazn in cui il designatore Rocchi affronta i casi più spinosi accaduti in Serie A.

Orsato confessa: in un primo momento era contrario al Var

Le novità, quando potenzialmente sono in grado portare a una svolta radicale, a volte possono far paura. Ed è quello che è successo a Orsato col Var. “Sì, ero contrario all’introduzione della tecnologia: pensavo che avrebbe tolto, anziché aggiungere. Ed ero molto preoccupato. A convincermi sono stati Rosetti, il nostro project leader, Rizzoli e Rocchi”. Ma gli è bastato ben poco per cambiare idea. “Oggi sono molto più sereno. E quando c’è Irrati al Var mi rilasso: ha un tono di voce e una sicurezza che ti tranquillizzano all’istante”.

Il rapporto con Mourinho dopo le accuse dello Special One

Mourinho e gli arbitri, storia di un rapporto conflittuale. Con accuse spesso pesanti dello Special One all’indirizzo dei direttori di gara, Chiffi su tutti (“il peggior arbitro che ho avuto in carriera”). Orsato cita proprio le parole del collega finito nel mirino del tecnico della Roma: “Nessuno di noi parte prevenuto, mai: abbiamo altri pensieri, altre preoccupazioni. L’arbitro prevenuto è un assurdo. Ci sto male quando la critica mette in discussione la nostra buonafede”.

Orsato svela quali sono i calciatori che più rimpiange

Non ha dubbi, il 47enne fischietto veneto. Il calciatore che più rimpiange è “Javier Zanetti, ma anche Paolo Maldini e Totti. Zanetti mi diceva: ‘Orsato, non si preoccupi, anche se ha sbagliato, vada avanti per la sua strada’. De Rossi? Era uno che ti dava del filo da torcere, ma se lo incontravi fuori dal campo e ci scambiavi due chiacchiere scoprivi un ragazzo diverso”. Futuro da designatore? “Sono a completa disposizione. Oggi non mi interessa la politica arbitrale, in futuro non so”.

Il fallo di Maignan su Ekuban: la valutazione di Orsato

Quando gli viene chiesto come avrebbe valutato il fallo di Maignan su Ekuban in Genoa-Milan, Orsato risponde così: “Hanno fatto bene in campo”. E su Bijol in Empoli-Udinese: “Per il protocollo quella è deviazione. Su deviazione o giocata mi affido sempre agli assistenti, che sono degli specialisti”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...