,,
Virgilio Sport SPORT

Arbitri: "troppo vicino alla Juve" bufera sul candidato Aia

Si va verso un duello per la presidenza dell'Aia, sorgono dubbi sul nome del nuovo candidato

Le polemiche arbitrali, si sa, sono all’ordine del giorno specie in un campionato tirato e compresso come quello che stiamo vivendo. Se poi c’è di mezzo la Juventus, in un modo o nell’altro, le polemiche raddoppiano, anzi triplicano. E’ il caso del nome nuovo per la presidenza AIA (Associazione Italiana Arbitri) che ha fatto storcere il naso a più di qualcuno che ha trovato subito un collegamento con la Vecchia Signora. Stiamo parlando di Alfredo Trentalange che potrebbe sfidare Nicchi per la poltrona a capo degli arbitri.

Trentalange sfida Nicchi all’Aia

L’ex arbitro di serie A,  internazionale della sezione AIA di Torino, Alfredo Trentalange si è candidato alla presidenza dell’associazione italiana arbitri dove sfiderà il presidente uscente Marcello Nicchi. “La mia idea – ha detto Trentalange annunciando la sua candidatura – è infatti quella di un’AIA del cambiamento, puntando su alcuni concetti chiave che sono il filo conduttore del nostro programma: condivisione, trasparenza, progettualità, innovazione e appartenenza”.

Lo scorso luglio lo stesso Trentalange si era dimesso dal ruolo di responsabile del Settore Tecnico, da una parte, si era vociferato per alcune divergenze riguardo la formazione arbitrale durante il lockdown, ma per molti proprio per preparare la sua “campagna” per la poltrona di presidente.

Dubbi su Trentalange, uomo Juve?

Appena ufficializzata la candidatura il nome di Trentalange è stato investito da mille dubbi e perplessità, molte di questi legate ad una sua presunta vicinanza alla Juve e in particolare alla famiglia Agnelli. Ci ha pensato da subito Maurizio Pistocchi con un tweet a rinfocolare la polemica, peraltro risalente a tempi non sospetti in cui lo stesso giornalista sottolineava il fatto che Trentalange si allenasse, quando era in attività, al centro sportivo Sisport, di proprietà della Fiat, proprio insieme alla Juventus, prima che questa si trasferisse a Vinovo prima e al J Training Center ora.

Il web si scatena contro Trentalange

Pungolati a dovere non sono tardati ad arrivare i commenti sui social, soprattutto degli antijuventini, “Vabbene,mi preparo per altri Tot anni di incompetenza e errori casuali alla squadra bianconera di torino… bene cosi”, “Sé le altre società non fanno niente , nessuno denuncia vuol dire che sono tutti d’accordo e che il calcio in Italia non ha più motivo di esistere”, “Il problema è che non ce ne sta uno buono” osserva un tifoso, e per tanti “calciopoli continua”. C’è però chi sottolinea come “Anche il Toro fino a 3 anni fa si allenava alla Sisport ma nessuno ha precluso al Toro di giocare in Serie A” e ancora “Tutti a Torino si allenano alla Sisport. Sono centri sportivi attrezzatissimi. Addirittura il Torino di serie A si allenava alla Sisport”.

SPORTEVAI | 15-01-2021 09:34

Arbitri: "troppo vicino alla Juve" bufera sul candidato Aia Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...