Virgilio Sport

Argentina Mundial un anno dopo, spunta un messaggio di Maradona a Times Square

Il messaggio virtuale di Maradona da New York, nel giorno dell'anniversario della vittoria dell'Argentina in Qatar: "Un anno fa il regalo più grande che potessi avere"

19-12-2023 11:10

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

A 12 mesi dai famigerati 12 passi, ad un anno dalla vittoria del terzo Mondiale della storia dell’Argentina, la gioia e la soddisfazione in casa Albiceleste rimangono intatte. Sentimenti difficili da raccontare, bellissimi da vivere. Un successo che è ancora scolpito nel cuore e nella mente di ogni singolo tifoso, con la consapevolezza di aver assistito alla definitiva consacrazione di Lionel Messi con la maglia della nazionale, nel nome del compianto Diego Armando Maradona. Un ologramma del Pibe de Oro è persino comparso in piena Times Square, a New York, per ricordare a tutti la vittoria del Campionato del Mondo 2022.

Il messaggio di Maradona a un anno dalla vittoria dell’Argentina in Qatar

Dai messaggi social ai docufilm che sono stati girati durante e dopo il Mondiale vinto in Qatar, fino ad arrivare alle dichiarazioni e agli aneddoti dei protagonisti, senza mai dimenticare la luce di Leo Messi e un’entità come Diego Armando Maradona. Nelle ore che hanno caratterizzato il giorno dell’anniversario del successo contro la Francia di Kylian Mbappé, Times Square si è fermata. Nel cuore di New York, è apparsa proprio l’immagine del grande Diego, sempre presente nella vita e nell’animo di ogni argentino e appassionato di calcio.

Tramite l’intelligenza artificiale, infatti, è stato possibile riprodurre un’ologramma di Maradona e realizzare un video messaggio, diretto alla selezione del CT Scaloni e a tutto il popolo albiceleste. Un gesto simbolico, al centro della “Grande Mela”, come un segno divino. Per ricordare al mondo cosa ha regalato quell’ultimo rigore di Montiel.

Ciao ragazzi! Un anno fa mi hai fatto il regalo più grande che potessi avere e da qui voglio ringraziarti a nome di ciascuno degli argentini e farlo sapere al mondo intero. Vi abbraccio con l’anima.

La dedica di Messi a Maradona

Dal messaggio virtuale di Maradona, scomparso il 25 novembre 2020, alle dediche che hanno fatto la storia recente del calcio argentino. Da brividi le parole di Lionel Messi dopo la vittoria del 18 dicembre 2022, in Qatar: il sogno che diventa obiettivo, l’obiettivo che diviene realtà. La chiusura di un cerchio, aperto proprio dal suo idolo Diego, andato via troppo presto dopo una vita ricca di talento e contraddizioni. “Per noi Diego è qualcosa di molto forte, che continuerà ad esserci ancora per tanti anni, non ho dubbi. Si trasmette di generazione in generazione, i miei figli conoscono Diego senza averlo mai visto, dai video e da quello che raccontiamo loro. Per noi la sua figura è molto importante per tutto quello che ha rappresentato l’Argentina e per quello che è stato a livello mondiale”.

Maradona Fan Fest: Cos’è e come funziona

Si tratta di un progetto sponsorizzato dal Give & Get, che ha fatto il suo esordio nelle competizioni FIFA in Qatar, in occasione dell’ultimo Mondiale. Creando un’esperienza unica, tra eventi, attrazioni e strumenti tecnologici, si tiene viva la figura di Diego Armando Maradona, permettendo ai fan di interagire con la sua immagine e le gesta del passato.

Un tour speciale, quello del Maradona Fan Fest, che avrà una durata di circa due anni: sarà protagonista della Copa America 2024, dove l’Argentina dovrebbe definitivamente salutare fuoriclasse del calibro di Leo Messi e Angel Di Maria. Poi, la grande chiusura nel 2026, con eventi dedicati al 40° anniversario della finale di Messico ’86, quando l’Albiceleste piegò l’Inghilterra allo “Stadio Azteca”. I prossimi Mondiali, peraltro, si disputeranno proprio in USA, Canada e Messico.

Napoli-Barcellona nel ricordo di Maradona

Il fato, a volte, fa brutti scherzi, ma rievoca anche un glorioso passato. Nel giorno dell’anniversario della vittoria dell’Argentina in Qatar, maturata ai calci di rigore contro la Francia di Didier Deschamps dopo la finale più bella di sempre, il sorteggio degli ottavi di finale di Champions League ha messo di fronte Napoli e Barcellona. Due squadre molto care al Pibe de Oro, che lasciò proprio la Catalunya per trasferirsi all’ombra del Vesuvio. Il resto è storia.

Tra febbraio e marzo la resa dei conti, seppur lontano dal Camp Nou, in fase di ricostruzione. Un’entità speciale, dall’alto, guiderà anche questo doppio confronto, che consentirà ai ragazzi di Walter Mazzarri di misurarsi con le giovani stelle della truppa di Xavi Hernandez.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...