Virgilio Sport

Serie B, malore in tribuna ma l'ambulanza non esce dallo stadio: il Como spiega

Malore in tribuna per un tifoso durante il match di Serie B tra Como e Frosinone. Gara interrotta e intervento dei sanitari. Incognita ambulanza intrappolata, il Como spiega l'accaduto

Ultimo aggiornamento 04-02-2023 23:27

Momenti di apprensione e scene impensabili al Sinigaglia di Como, dove nel corso del match di Serie B che vedeva i padroni di casa ospitare il Frosinone capolista, un tifoso è entrato in campo per avvisare di un malore accusato sugli spalti da un supporter comasco. Il direttore di gara, Manganiello, ha interrotto il gioco per permettere ai sanitari di intervenire. Un secondo tifoso è caduto dagli spalti riportando un trauma al volto.

In azione è entrata anche un’ambulanza che, però, non sarebbe riuscita ad abbandonare l’impianto a causa, secondo le indiscrezioni, dell’impossibilità di aprire un cancello che avrebbe dovuto permette al mezzo di abbandonare il Sinigaglia. La gara è, poi, ripresa in un clima surreale, con l’ambulanza che dal 74′ avrebbe raggiunto l’Ospedale solo molte decine di minuti più tardi. Per chiarire al meglio l’accaduto, in serata il Como ha rilasciato un comunicato ufficiale.

Ambulanza bloccata allo stadio

La gara, fermata al 68′, è ripresa al 93′ con ancora 23′ minuti da disputare. Per la cronaca i ciociari si sono imposti per due reti a zero, grazie ai gol di Mazzitelli e Caso, ma la vera incredibile notizia è che per tutto il tempo si sarebbe giocato con il mezzo di soccorso ancora “intrappolato” all’interno dello stadio. In curva i tifosi hanno tolto gli striscioni e vissuto il finale nel silenzio più totale.

Un episodio che in Serie B nel 2023 non avrebbe proprio alcuna giustificazione e che si fa davvero faticare a comprendere. Al momento dell’intervento dei sanitari, come riportato da La Gazzetta dello Sport, le condizioni del tifoso sarebbero apparse critiche. Una volta arrivato in ospedale, il supporter lombardo che ha accusato il malore è stato ricoverato in codice rosso.

Il comunicato del Como sull’accaduto

In serata, attraverso i suoi canali ufficiali, la società comasca ha rivelato quanto accaduto attraverso un comunicato che rivela i dettagli di un pomeriggio vissuto con il fiato sospeso:

In merito ai fatti accaduti oggi allo Stadio Sinigaglia durante la partita Como-Frosinone il Club precisa quanto segue. L’equipe di soccorritori di Curva Como è stata chiamata ad intervenire in due casi distinti nel giro di breve tempo. Un primo sostenitore è stato prontamente soccorso dalla squadra presente sul luogo a seguito di un trauma facciale. Poco dopo un altro tifoso ha accusato un malore. Resasi subito evidente la gravità della situazione l’equipe di Curva è stata supportata da una seconda squadra giunta dalla tribuna, riuscendo a gestire efficientemente il successivo arresto cardiaco.

Sono state quindi attivate due ambulanze, una presente allo stadio e una arrivata da fuori. La prima ambulanza, come da procedura operativa, solo dopo aver aspettato che le condizioni del tifoso colto da malore si stabilizzassero ha lasciato l’impianto per trasportarlo in ospedale. A seguito di ciò la seconda ambulanza ha avuto accesso al settore e ha provveduto a trasportare in ospedale anche il tifoso colpito da trauma. Como 1907 sottolinea come allo Stadio non ci siano stati problemi di accesso o deflusso per entrambe le ambulanze attraverso le uscite di sicurezza che erano presidiate come da piano operativo. Il Club si augura che le condizioni possano migliorare nelle prossime ore e esprime la propria vicinanza ai tifosi, ai loro famigliari e a tutta la Curva.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...