Virgilio Sport

ATP Madrid, Alcaraz scioglie i dubbi sulla sua presenza e avvisa Sinner: la lotta per il ranking s'infiamma

Video su Instagram per Carlitos, che rincuora i suoi sostenitori in vista del Masters 1000 di Madrid e sembra lanciare un segnale a Sinner: la situazione in ottica ranking.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Ci sarà oppure no? Carlos Alcaraz sembra aver sciolto tutti i dubbi sulla sua presenza al Masters 1000 di Madrid. Attraverso un video sui social, il giovane campione spagnolo ha fatto sapere di essere al lavoro per esserci, restituendo il sorriso ai suoi tifosi, ancora affranti per la mancata partecipazione al torneo di Barcellona. Dopo aver saltato l’appuntamento in Catalogna, di cui era detentore del titolo, Carlitos non dovrebbe fare altrettanto col prestigioso appuntamento nella Capitale. In cui dovrà difendere il successo dello scorso anno (oltre che dell’edizione 2022).

Alcaraz, annuncio su Instagram: “Al lavoro per Madrid”

“Trabajando para llegar a Madrid!”. Vale a dire: “Lavorando per arrivare a Madrid”. Questo il messaggio diffuso su Instagram dal campione di Murcia, corredato da un video in cui Alcaraz si mostra alle prese con un duro allenamento senza racchetta, su un campo in terra rossa. Nessuna fasciatura all’avambraccio stavolta, vale a dire il motivo per cui aveva dovuto rinunciare al Masters 1000 di Montecarlo e, di conseguenza, anche al successivo torneo di Barcellona. Questa volta sembra davvero tutto ok per Alcaraz, che dovrebbe scendere in campo a Madrid, pur partendo da numero 2 del seeding (il numero 1 sarà Sinner).

Il messaggio di Carlitos a Jannik: lotta serrata per il ranking

Proprio Jannik sembra il destinatario del messaggio “trasversale” di Carlitos: lui a Madrid farà di tutto per esserci e per arrivare a sfidare in finale l’amico-rivale, con cui si gioca la posizione numero 2 della classifica ATP. Per il momento in testa c’è ancora Djokovic, ma presto i due astri nascenti del tennis europeo e mondiale battaglieranno per la vetta del ranking. Intanto si contendono la seconda piazza e a Madrid Alcaraz potrà contare sull’indubbio vantaggio di “giocare in casa”, supportato da un tifo quasi da Davis. Anche se c’è da dire che Sinner, oltre che dagli italiani, sta raccogliendo simpatie in tutto il mondo.

Sinner, Alcaraz e Djokovic: la situazione alla vigilia di Madrid

In ottica ranking, invece, il vantaggio sarà tutto per Sinner, che precede Alcaraz alla vigilia di Madrid e che, comunque vadano le cose, non sarà superato dallo spagnolo. Alcaraz, infatti, si gioca tantissimo nel torneo di casa: deve difendere i 1000 punti dell’anno scorso, che lunedì saranno scalati dalla sua classifica. Dopo il torneo, dunque, potrà solo confermare la sua attuale posizione mentre Sinner, che l’anno scorso a Madrid ha dato forfait, potrà solo migliorarla. Anche un paio di turni superati, vale a dire l’obiettivo minimo dichiarato da Jannik alla vigilia del Masters 1000 madrileno, gli consentirebbero di guadagnare ulteriormente su Carlitos. Senza dimenticare Djokovic, che nella capitale spagnola non ci sarà.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...