Virgilio Sport

Basket Eurolega Real Madrid-Virtus Bologna: dove vederla in tv. Banchi nella tana dei più forti

La Virtus a Madrid nella tana dei campioni in carica, imbattuti in questa stagione (dopo 15 gare). Banchi ritrova Hackett e chiama l'impresa contro un avversario "Real".

09-11-2023 18:33

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Esiste una partita più difficile di una giocata in casa del Real Madrid? Di questi tempi, probabilmente no. Ma esiste una squadra, la Virtus Bologna, che ha dimostrato di saper andare oltre le previsioni, e di rendersi assoluta protagonista di exploit che hanno stupito più di un addetto ai lavori. E allora tanto vale sperare nell’impresa, con Luca Banchi e i suoi ragazzi attesi alla WiZink Arena (palla a due alle 20,45, diretta Sky Sport Max e Dazn) per provare a riscattare la sconfitta di campionato patita a Cremona, la prima sul suolo italiano di tutta la stagione.

A Madrid sarà tutta un’altra storia: il Real è l’unica squadra imbattuta in Eurolega, oltre ad essere quella campione in carica e, cosa che non guasta, dotata di uno dei budget più alti di tutto il continente. Ma contro Bologna quest’anno s’accoppiano male in tanti: sperare nel colpaccio è tutto, fuorché sbagliato.

La curiosità di Banchi: “Portiamo all’estremo il nostro livello”

La vittoria ottenuta sull’Efes venerdì scorso ha ribadito quanto le Vu nere somiglino a una squadra “in missione”. E stasera nella capitale spagnola ci sarà modo anche di recuperare Daniel Hackett, assente contro i turchi e in campo per spiccioli di minuti contro la Vanoli, ma ormai rientrato in gruppo a pieno regime. Tolto Achille Polonara, che continua il suo decorso dopo l’intervento post neoplasia testicolare, Banchi ha tutti a disposizione.

“Ci troviamo ad affrontare una gara complessa, ma pure affascinante. Sfidare il Real Madrid, fino a questo momento imbattuto sia in Eurolega che nella Liga Endesa, ci dà gli stimoli per cercare di portare il nostro livello di competizione ad un livello estremo. Dovremo cercare di giocare una partita molto consistente e soprattutto continua per cercare di limare anche il gap, non solo di natura tecnica, ma anche sotto il profilo fisico.

Questa è una squadra che ha cambiato pochissimo, che poggia su riferimenti molto chiari e l’aggiunta di Campazzo ha portato ulteriore talento ad un organico che già di per sé era straordinario. Sfidare i campioni in carica sarà un motivo in più per vivere una serata speciale dove contiamo di presentare una Virtus degna di questo palcoscenico”.

La corazzata Real: Mateo ha un roster granitico

Bologna ha dalla sua l’MVP di Eurolega del mese di ottobre, vale a dire Tornike Shengelia, e un Belinelli che ogni volta in cui c’è stato da ascoltare prima della palla a due la musica della manifestazione continentale per eccellenza ne è uscito quasi trasformato.

Chiaro che sulla carta il Real è superiore: la profondità del roster è sotto gli occhi di tutti, al pari dell’esperienza di cui gode ogni singolo elemento. E una squadra che riesce a vincere anche in una serata in cui non va oltre i 65 punti (è successo col Barcellona), mandando appena due giocatori in doppia cifra (Deck con 20 punti e Poirier con 14), dimostra di avere armi importanti per saper battagliare in qualsiasi contesto.

Il fatto che il Real sia imbattuto in questo inizio di stagione (15 gare tutte vinte, a partire dalle due di Supercoppa) e che abbia anche avuto modo di gestire meglio i carichi di lavoro negli ultimi giorni, avendo rinviato la sfida col Maccabi, ha offerto a Chus Mateo l’opportunità di lavorare con calma e di preparare al meglio una fase centrale del mese nella quale ci sarà bisogno di chieder qualche sforzo supplementare a tutto il gruppo.

Virtus senza pressioni: in Spagna con la voglia di stupire

Sotto questo profilo, la Virtus volerà a Madrid senza grossa pressione: vero è che la classifica è decisamente bella e accattivante, tanto che vincendo stasera Bologna salirebbe addirittura in vetta scavalcando proprio il Real, magari continuando ad andare a braccetto con Barcellona, Fenerbahce e Valencia, le uniche squadre rimaste con 5 vittorie e un ko. nelle prime 6 giornate.

Ma dopotutto nessuno ha chiesto a Banchi e ai suoi ragazzi di tenere il passo delle big d’Europa, e già essere considerati una contender seria per un posto play-off può essere considerata una vittoria. Il test col Real dirà se le Vu nere possono osare ancora di più, o se comunque dovranno passare per qualche serata “di conoscenza approfondita” della materia per provare a inserirsi nei discorsi d’alta classifica.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...