Virgilio Sport

Basket Eurolega, Virtus Bologna-Barcellona: serata di gala alla Segafredo Arena, Banchi ci crede

La Virtus torna alla Segafredo Arena in una sfida d'alta classifica contro il Barcellona, con Satoransky, Laprovittola e Parker osservati speciali tra i blaugrana.

06-12-2023 16:00

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Non arrivano i marziani, ma qualcosa che ci va tanto vicino. Perché basta il nome (Barcellona) per capire cosa attende stasera al Virtus, chiamata a uno scontro al vertice per confermare quanto di buono fatto in questa (sin qui) entusiasmante campagna europea. Bologna che vuol continuare a sognare, ma che sa di non poter sprecare l’opportunità che il calendario gli pone davanti, perché il Barça è una squadra di talento ed esperienza, ma se davvero i ragazzi di Banchi vogliono continuare a stare al passo con le big del continente, stasera alla Segafredo Arena (palla a due alle 20,30, diretta Sky Sport e Dazn) con una vittoria il messaggio verrebbe recapitato forte e chiaro.

La ricetta di Banchi: “Identità, coraggio e faccia tosta”

Dopotutto la Virtus nelle gare casalinghe sin qui ha dettato legge, tolto il ko. al debutto contro lo Zalgiris, a riprova del fatto che davanti al pubblico amico le Vu nere sanno come esaltarsi. Lo sa bene anche Luca Banchi, che dopo aver vissuto come tutto l’ambiente felsineo l’emozione del ritorno sul parquet di Achille Polonara è pronto a immergersi in un’altra notte (si spera) di forti emozioni.

Affrontare il Barcellona non è mai semplice e per farlo nel migliore dei modi servirà partire dalla nostra identità di gioco e dalla consapevolezza che potrebbe anche non bastare. Dovremo essere fisici, aggressivi e coraggiosi, altrimenti arginare una squadra così ricca di talento diventa complicato. Peraltro affrontiamo il Barça in un momento nel quale sta facendo bene, dove i nuovi innesti arrivati in estate hanno cominciato a carburare. Grimau è riuscito a plasmare un gruppo competitivo e coeso, e l’unica cosa da fare è cercare di affrontarlo con le nostre qualità migliori. Ci vorrà una bella faccia tosta per ricacciare indietro un avversario che non necessita di troppe presentazioni.

Si scrive Barcellona, ma sembra una franchigia NBA

I catalani in Europa hanno perso solo due volte sulle 11 gare disputate: di un punto nel derby (tiratissimo) contro il Real e di una ventina abbondante di punti a Vitoria, in casa del Baskonia, a metà novembre. Ma è reduce da tre vittorie consecutive che l’hanno rilanciato alla caccia del Real capolista, che peraltro ha vinto nel match disputato martedì sera in casa dell’Olympiakos.

Quella di Grimau è una squadra apparentemente con ben pochi difetti: Tomas Satoranksy è il leader di un gruppo che può vantare pezzi da novanta del calibro di Alex Abrines, Nicolas Laprovittola, Jabari Parker, Willy Hernangomez, Jan Vesely, Dario Brizuela e molti altri ancora, quasi tutti con un vissuto ad alto livello in campo continentale e pure in NBA. Una squadra costruita per vincere e per provare a competere tanto in patria quanto in Europa contro una delle versioni più dominati della storia recente del Real Madrid, col quale ha già perso tre volte in stagione.

Pajola e Smith a rischio forfait

In casa Virtus c’è qualche dubbio da sciogliere, soprattutto legato alle condizioni di Alessandro Pajola e Jaleen Smith. Entrambi hanno saltato il match di domenica scorsa contro la Bertram Tortona, ma se per la guardia azzurra le possibilità di recupero appaiono abbastanza alte, Smith sembra dover ancora pazientare un po’ prima di riprendere il suo posto nei 12, complice la distorsione rimediata nell’ultima trasferta di Eurolega in casa del Bayern.

Ci sarà Achille Polonara, che dopo aver riassaggiato il parquet in LBA è desideroso di ritrovare minuti e fiducia anche in campo continentale. Se Smith non sarà della partita sarà il terzo giocatore virtussino a restare fuori dalla lista, assieme a Menalo e Mascolo.

Pienamente a disposizione Abass, Cordinier e Mickey, pronto a riprendersi sulle spalle il peso dei tanti rimbalzi da catturare sotto canestro. In casa la Virtus sa essere molto solida: nelle 5 vittorie di fila mandate a referto ha lasciato sempre gli avversari sotto gli 80 punti (tranne l’Efes, arrivata a 81), segnandone almeno 85 a partita. Ripetersi col Barça significherebbe aver alzato sensibilmente l’asticella.

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...