Virgilio Sport

Bologna-Inter 1-0 pagelle: Lukaku macchinoso, Orsolini un diamante

Nerazzurri ancora sconfitti al Dall'Ara, le scelte di Inzaghi non pagano: letale l'errore di D'Ambrosio

26-02-2023 14:27

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

In quella Bologna dove l’anno scorso, complice anche la celeberrima papera di Radu, l’Inter lasciò tre quarti di scudetto Inzaghi lascia altri tre punti pesanti, vede scappare sempre più su il Napoli (che vola a +18) ma soprattutto mette a rischio il secondo posto che resta l’obiettivo stagionale in campionato. Decide un gol a un quarto d’ora dalla fine di Orsolini, realizzato nel momento migliore dell’Inter dopo un tempo di sofferenza in cui ai punti avrebbero meritato i rossoblù (gol annullato e traversa) e in cui forse le scelte di formazione di Inzaghi non sono state efficaci. Il Bologna vince con merito e vede l’Europa, l’Inter scompare dopo la rete di Orsolini e tutto torna in discussione: dal futuro del tecnico alla posizione in classifica. E ora chiamatela fatal Bologna.

Bologna-Inter, le pagelle del Bologna

  • Skorupski 6,5 – Efficace nelle uscite, puntuale nel dare indicazioni al reparto a fa tremare tutti nella ripresa quando su un corner va a vuoto. Si rifa con due parate nella ripresa su Dzeko e Gosens.
  • Posch 6,5 – Si alterna nel doppio lavoro sulla fascia e fa bene sia nelle chiusure che nelle ripartenze
  • Sosa 6– Qualche incertezza di troppo: è sempre determinato negli interventi anche se inizialmente Lukaku lo fa soffrire. Si fa male a fine tempo ma stringe i denti.
  • Lucumì 6 – Senza infamia e senza lode ma non perde mai la bussola
  • Cambiaso 6 – Parte bene ma perde colpi col passar dei minuti diventa meno lucido e commette errori gratuiti
  • Schouten 6,5 – Tecnicamente e tatticamente prezioso, sempre al posto giusto (dall’87Aebischer sv)
  • Dominguez 7 – Chiamatelo Pronto Soccorso, sempre in raddoppio sul compagno in difficoltà, prezioso, in difficoltà quando Dumfries lo aggredisce ma costante fino alla fine nel correre e rincorrere.
  • Orsolini 7 – Qualche bella giocata nel primo tempo prima dello straordinario gol nella ripresa. Settimo gol stagionale per lui, il quinto nel nuovo anno solare. (dall’87’ Medel sv)
  • Soriano 6,5 – Elegante ma anche ruvido quando serve, una spina nel fianco per l’Inter (dall’83’ Moro sv)
  • Ferguson 6 – Lavoro tattico importante, meno efficace come finalizzatore (dall’83’ Kyriakopoulos sv)
  • Barrow 6 – La giocata che porta al gol annullato è da applausi, destro e sinistro ma spesso si perde vittima del suo nervosismo (dall’85’ Raimondo sv)

Bologna-Inter, le pagelle dell’Inter

  • Onana 5,5 – Incerto sin dalle prime battute, non esente da colpe sul gol poi annullato di Barrow anche se c’è stata la posizione di Dominguez a disturbarlo. Blocca raramente, salvato dai legni fin quando deve arrendersi alla rete di Orsolini col pallone gli passa sopra la testa
  • Darmian 5,5 – Come difensore pure è in imbarazzo ma lo salva sempre l’esperienza, meglio quando torna esterno alto a destra.
  • De Vrij 6 – Ha sempre la lampadina accesa, mantiene la calma nei momenti di difficoltà ma si prende un cartellino giallo che induce Inzaghi a cambiarlo a inizio ripresa. Dal 46′ Acerbi 6,5 – si mette in mezzo, governa la difesa ed imposta l’azione
  • Bastoni 5,5 – Non sempre riesce a tener botta quando il Bologna attacca dal suo lato, meglio nel secondo tempo
  • Dumfries 6 – Non brilla inizialmente nelle sortite offensive, non spicca nelle chiusure difensive ma cresce col passar dei minuti, quando ha fatto scaldare il suo passo da quattrocentista. Prende un giallo per un fallo tattico per fermare Soriano. Dal 67′ D’Ambrosio 5 – Si piazza in difesa e fa salire Darmian ma commette l’errore in disimpegno che porta al gol del Bologna
  • Mkhitaryan 5,5 – Si accende di rado ma ha giocate di qualità. Esce dopo un’ora. Dal 62′ Barella 6 – Dà sostanza al centrocampo
  • Brozovic 6 – Non è ancora il metronomo dell’anno scorso ma sa farsi sentire e vedere in campo: il gioco passa sempre da lui (dall’83’ Carboni sv)
  • Calhanoglu 5,5 – Alterno ma brillante quando riesce ad innescare gli attaccanti: si divora un gol a inizio ripresa
  • Gosens 7 – Parte col freno a mano tirato ma recupera presto, crea un’occasionissima a inizio ripresa ed è un fulmine sulla sinistra, in crescita
  • Lukaku 5,5 – Non è al top ma fa sentire il suo fisico e la sua presenza. Sbaglia ancora troppo sotto porta ed appare ancora macchinoso. Ha l’autonomia di un’ora, Inzaghi lo toglie con l’orologio alla mano. Dal 62′ Dzeko 6,5 – Si rende subito pericoloso: mobile e reattivo
  • Lautaro 6 – Non arrivano molti palloni ma quando succede si rende sempre pericoloso

Bologna-Inter, la pagella dell’arbitro

  • Orsato 6 – E’ stato il 28esimo incrocio in campionato per il fischietto di Schio con i nerazzurri. In totale, con l’arbitro Orsato, l’Inter aveva raccolto 10 vittorie, 11 pareggi e incassato 6 sconfitte in Serie A. Dopo il famoso rosso mai estratto per Pjanic nel 2018 Orsato aveva arbitrato l’Inter solo un’altra volta, nel 2-2 di Marassi con la Samp nel settembre del 2021. Sul gol di Barrow lo salva il Var, che lo induce a rivedere le immagini del fuorigioco di Dominguez, poi tiene in pugno la gara senza mai fare il protagonista. Meno decisionista del solito.

Le prossime partite dell’Inter

L’Inter ora affronterà in campionato il Lecce a San Siro domenica sera 5 marzo, lo Spezia in trasferta venerdì 10 marzo, mentre in Champions giocherà il 14 marzo in Portogallo il ritorno degli ottavi a Oporto contro il Porto

Questo il calendario dell’Inter

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...