Virgilio Sport

Bufera su Di Bello, la Juve non fa polemica. Landucci spiega la crisi di Vlahovic

Marco Landucci, sulla panchina della Juventus al posto di Allegri, non fa polemica dopo il ko con la Lazio e le decisioni di Di Bello: "Le decisioni le prende l'arbitro, noi dobbiamo rispettarle"

08-04-2023 23:38

Brusca battuta d’arresto per la Juventus all’Olimpico: i bianconeri hanno ceduto per 2-1 contro la Lazio di Maurizio Sarri, e sono stati costretti a fermare la lunga rincorsa alla zona Champions League.

La squadra di Allegri ha pagato soprattutto le difficoltà in attacco, con Kostic in ombra dopo le ultime due uscite positive e Vlahovic ancora una volta sparito dal campo. Neanche Di MariaChiesa entrato nella ripresa sono riusciti a dare la scossa.

La Juve ha protestato a lungo per il gol di Milinkovic-Savic, viziato forse da un fallo su Alex Sandro, ma dopo la partita il vice allenatore Landucci (che ha fatto le veci di Allegri influenzato), non ha voluto fare polemiche sull’arbitraggio di Di Bello.

Juventus, Landucci: “Gol Milinkovic? Decide l’arbitro”

Decide l’arbitro – ha tagliato corto Landucci -, quelli della Lazio dicono che non è fallo, quelli della Juve che lo è. Ci rimettiamo alle decisioni di Di Bello. Dico che abbiamo fatto un primo tempo al di sotto delle nostre capacità, nel secondo tempo meritavamo di pareggiare. Il campo ha detto questo, accettiamo il verdetto. Peccato perché nel primo tempo non abbiamo fatto bene. Chiesa è entrato bene, Paredes anche. Ci è mancato il gol, che non è poco”.

Juventus, crisi Vlahovic: “Leggerini nei contrasti”

Landucci si è poi espresso su Vlahovic , alle prese con l’ennesima prestazione negativa: “Gli attaccanti devono trovare il gol, anche se nel primo tempo lo abbiamo trovato poco. Sono d’accordo sui contrasti, devo dire che alla fine del primo tempo mi sono arrabbiato un po’ per quello, perché quando si perdono i contrasti… come dice il nostro allenatore… i contrasti bisogna vincerli, non bisogna perderli. Eravamo un po’ leggerini nel primo tempo”.

Juve, il cambio di modulo: “Tutti hanno fatto meglio”

La prestazione di Chiesa e il cambio di modulo: “Ci siamo messi a 4 dietro, sembrava meglio. Nel secondo tempo abbiamo iniziato bene, abbiamo preso subito gol ma abbiamo avuto diverse occasioni per pareggiare. Chiesa è fermo da un anno, ora è una nota positiva. Di Maria ha fatto meglio con il cambio modulo, tutti han fatto meglio nel secondo tempo, volevo far arrivare la palla anche a Chiesa che nell’uno contro uno è devastante. Abbiamo creato anche a sinistra con Angel”.

L’obiettivo Champions: “Siamo sempre ottimisti, aspettiamo il 19 la sentenza, sul campo abbiamo fatto 59 punti. Ora ne abbiamo 44 ma ragioniamo di partita in partita. Aspettiamo la sentenza del 19 poi ripartiamo”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...