Virgilio Sport

Champions League, Benfica-Inter si giocherà a porte aperta: arriva la decisione della UEFA

I tifosi portoghesi erano a rischio sanzione dopo i disordini causati nelle trasferte di Milano e San Sebastian: la Uefa ha però deciso di comminare soltanto un multa al club lusitano

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

La gara tra Benfica e Inter di Champions League si giocherà a porte aperte. La gara valida per la quinta giornata della manifestazione continentale rientrava infatti tra quelle a rischio per provvedimenti disciplinari, dopo i comportamenti dei tifosi del Benfica in occasione della gara sul campo della Real Sociedad.

Decisione Uefa: Benfica-Inter si gioca a porte aperte

La Uefa ha deciso di non usare il pugno di ferro nei confronti del club portoghese ed ha deciso di comminare al Benfica sono una multa di 25 mila euro, però ha anche vietato al club di vendere i biglietti per la prossima partita fuori casa. Quindi i tifosi dell’inter potranno assistere regolarmente alla gara che si giocherà al Da Luz di Lisbona il prossimo 29 novembre.

Champions, i disordini causati dai tifosi del Benfica

L’Uefa Control, Ethics and Disciplinary Body tiene infatti da tempo sotto osservazione i tifosi del Benfica, protagonisti di incidenti nelle precedenti due trasferte europee di questa stagione. I supporter portoghesi avevano creato disordini a Milano nel giorno della sfida contro l’Inter, lo scorso 3 ottobre. E peggio ancora si sono comportati l’8 novembre, in occasione della gara in casa della Real Sociedad: nelle ore precedenti la gara hanno dato il via a una vera guerriglia urbana nelle vie di San Sebastian e durante la partita hanno lanciato fumogeni contro i settori della formazione basca.

Champions, venerdì la decisione dell’Uefa su Benfica-Inter

L’arbitro di Real Sociedad-Benfica, l’inglese Anthony Taylor, non prese provvedimenti durante l’incontro, che avrebbe potuto sospendere. Ma la sua relazione verrà analizzata mercoledì dall’organo disciplinare dell’Uefa: una sanzione economica per responsabilità oggettiva ai danni del Benfica appare scontata, ma a questa sanzione potrebbe aggiungersi l’obbligo di disputare il prossimo incontro interno, ovvero Benfica-Inter del 29 novembre, a porte chiuse o con un settore del Da Luz chiuso. La decisione dell’Uefa verrà comunicata venerdì.

Champions League: la situazione nei gironi

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...